Tutti gli indipendentisti d’Europa a Bruxelles insieme all’EFA

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

La EFA (gruppo parlamentare europeo “European Freedom Alliance”) lancia ufficialmente l’appello agli indipendentisti ed ai democratici di tutta Europa per accorrere numerosi alla manifestazione continentale per l’autodeterminazione del 30 marzo a Bruxelles.

Durante il discorso del XII Assemblea dell’Alleanza Libera Europea (EFA-ALE), che si sta svolgendo a Santiago de Compostela, il suo Presidente, Eric Defoort, ha annunciato il pieno supporto dell’Alleanza per la dimostrazione del 30 marzo a Bruxelles. Si, Eric Defoort ha fatto un forte richiamo per la partecipazione dal palco del congresso dell’Assemblea dell’EFA. La EFA è un partito europeo che riunisce gruppi politici di 17 Stati membri dell’Unione europea, ed ha il diritto all’autodeterminazione come uno dei punti cardine alla base il suo programma elettorale. Ne fanno parte i movimenti protagonisti della moderna battaglia per l’autodeterminazione dei popoli in Europa come la Sinistra Repubblicana di Catalogna (ERC), lo Scottish National Party (SNP), la Nuova Alleanza Fiamminga (N-VA), il Blocco Nazionalista Galiego (BNG), il Basco Eusko Alkartasuna (EA), la “nostrana” Liga Veneta Repubblica di Fabrizio Comencini (LVR), il Partito della Nazione Corsa (PNC) e il Sud Tiroler Freiheit  (STF) di Eva Klotz, etc…  etc…

Le rappresentanze di tutti questi movimenti politici si sono riuniti questo fine settimana a Santiago de Compostela per l’Assmblea EFA. Il titolo non poteva essere più esplicito: “It’s time for Self-determination” (E’ tempo di autodeterminazione).

La “Commissione Internazionale dei cittadini europei” ( ICEC ) aveva già dato il segnale di partenza dalla Catalogna a tutti i movimenti sociali d’Europa, con il sostegno di varie organizzazioni catalane, che prenderanno parte alla manifestazione internazionale in favore del diritto universale di autodeterminazione, manifestazione contro qualsiasi opposizione o minaccia al suo esercizio, e come testimonianza alla determinazione internazionale a sostegno del referendum catalano che si terrà il  9 novembre 2014 ed a quello scozzese del 18 settembre.

La manifestazione vuole mettere sul tavolo delle istituzioni europee e degli attori politici, la determinazione dei cittadini europei a difendere il principio fondamentale della democrazia e il diritto universale all’autodeterminazione, ma anche la ferma opposizione di tutti i democratici d’Europa contro ogni minaccia al suo esercizio. Si porteranno nella capitale europea anche le firme raccolte da ICEC a favore del diritto di autodeterminazione (registrate on line ad oggi già più di 420.000).  Lo slogan di questa manifestazione epocale per l’attuazione del Diritto di Autodeterminazione sarà: “It’s about Democracy” (Si tratta di Democrazia).

PS: La manifestazione internazionale del 30 marzo a Bruxelles (30M2014BRU) è sostenuta in Tirolo dal Sud Tiroler Freiheit, in Lombardia dal Centro Studi l’Insorgente, in Veneto dai movimenti politici Veneto Stato e Liga Veneta Repubblica, dalle associazioni Veneto Stato D’Europa, Raixe Venete, Xoventù Indipendentista ed altri, inoltre dallo stesso Comitato per il Referendum sull’indipendenza “Il Veneto Decida”.

Per informazioni pernottamenti presso abitazioni di volontari fiamminghi andate al sito:

www.30m2014bru.cat

Per ogni informazione su FB: https://www.facebook.com/events/696710887019067/?ref=ts&fref=ts

Inoltre vi informiamo che l’associazione Veneto Stato d’Europa sta organizzando bus dal Veneto. Chi fosse interessato contatti per informazioni la mail yespodemo@gmail.com

Gianluca Valente – Ufficio Stampa Veneto Stato

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

Le pmi protestano disperate e la Kyenge fa shopping griffato

Articolo successivo

Renzi ha perso un'occasione e Grillo ne ha approfittato