/

Vittime del Bataclan decapitate. E la Chiesa – romana – poi chiede scusa per il presepe

di STEFANIA PIAZZO –  Il fatto si commenta da sè. Due quotidiani svizzeri e uno francese hanno dato notizia che alcune delle vittime del Bataclan sarebbero state trovate decapitate, ma che la polizia francese avrebbe tenuto nascosto il fatto. E la stampa italiana? E la scuola italiana? E alcuni vescovi italiani? E i provveditori?

I politici ci sguazzano. Avanti così fin dopo Natale poi ci saranno altre cose sulle quali buttarsi. Ma il problema resta.bataclan

Detto questo, tutto è secondo una logica: cancellare i fatti. Rimuoverli. E nell’operazione di silenzio, rimuovere noi stessi con la nostra storia.

Che un vescovo inviti a fare un passo indietro per la pace, rendendo una variabile possibile il presepe di San Francesco, luogo di povertà, la dice lunga. D’altra parte, questa Chiesa – romana – ci sta insegnando che la povertà è quella degli altri, non la propria.

Visitare la Porziuncola sotto Assisi, per vedere come Francesco viveva. forse insegna ancora qualcosa. Se il giaciglio non è sasso e fieno ma la coscienza ben al caldo del politicamente corretto, che senso ha dirsi cristiani?

bataclan2

Facciamoci tagliare la testa e che non se ne parli più.

 

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

Mazzorato all'Onu: dal 1797 il potere vuole rimuovere il Veneto dalla storia

Articolo successivo

La "Maggistratura" specchio dell'italianità