Visto che il Parlamento è fermo, perché non mettiamo gli onorevoli in cassa integrazione? O sono diversi dai comuni mortali?

PARLAMENTOdi BENEDETTA BAIOCCHI – Altro che populismo, battaglie anti-casta e proteste al seguito. Perché, molto banalmente, se una attività aziendale è ferma per inattività, i dipendenti sono messi in cassa integrazione, mentre i parlamentari eletti e dopo due mesi a spasso a fare altro, percepiscono stipendio pieno? Perché sono diversi da noi, evidentemente. Noi siamo sudditi, e loro sovrani assoluti.

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

Se gli elvetici gettano il sacco della spazzatura oltreconfine. Inchiesta di TVSvizzera.it

Articolo successivo

Salvini smetterà i panni di Lucignolo nel Paese dei Balocchi?