Vigni (Life): “Azioni sproporzionate delle forze dell’ordine sui cittadini. Ma è necessario?”

In una lettera indirizzata al Presidente della Regione Veneto, al Presidente Consiglio dei Ministri e al Ministro dell’ Interno, il consigliere della Life, Giorgio Vigni, ha stigmatizzato l’impiego delle forze dell’ordine per controllare il rispetto delle norme previste dall’emergenza Covid.

Si legge: “Il 27 aprile nella trasmissione “l’Aria che tira”, su la7, un rappresentante della polizia, di una associazione nazionale, invitava a onorare un collega morto in servizio che lascia degli orfani, morte passata sotto silenzio. Stigmatizzava anche il fatto che stesse nascendo un partito anti polizia, la quale invece merita rispetto ed è soggetta a stress”.

E qui si apre uno spaccato, quasi una “guerra tra poveri”. “Siamo per il rispetto di tutti i morti, quindi anche per le partite IVA in servizio, suicidatesi, ad esempio, dopo una visita di divise dello stato. Anche costoro lasciano orfani, la loro morte passa sotto silenzio, erano soggette a stress e meritano rispetto. C’inchiniamo, dolenti e grati, ai sanitari morti in servizio – prosegue Vigni -. Vediamo, in questi infausti giorni, (…)  irruzioni nelle chiese, per sospendere le S. Messe. Vediamo ancora, mezzi sproporzionati, costosissimi, usati per tracciare un bagnante, solo, su di un arenile chilometrico. Questo dispiego di forze, vale anche per la delinquenza, lo spaccio, i clandestini ? Vediamo molti tutori dell’ordine, senza mascherina e senza guanti. Se sono della repubblica italiana, non dovrebbero sottostare alle stesse leggi ? Ricordo il Belli: “ io so’ io e voi nun siete un cazzo !” Sine studio et sine offensa. (…).

Il rispetto e la stima non si guadagnano per legge, ma con l’essere uomini, non divise.

Giorgio Vigni
Consigliere LIFE Treviso

Print Friendly, PDF & Email

2 Comments

  1. Il corpo della Polizia di Stato fu fondato dal D.. Fanfani al fine di regolarizzare tutti coloro che erano della PAI africana. Quindi da allora la Polizia di Stato è sempre stata vista come un corpo fascista per antonomasia . Una nomea scontata, usata ed abusata dalla sinistra favorevole al ” volemose ben”, podemo far tuto quel che volemo, e via così.
    Al contrario invece di certi governanti che usano la POLIZIA non solo come si deve, ma anche e soprattutto come forze di repressione più che di prevenzione.
    Ho avuto sempre rispetto per tutti coloro che rischiano la propria vita per l’ordine pubblico. Tanto più che qui in Italia sono mandati spesso allo sbaraglio contro delinquenti armati sino ai denti.
    Dove sono i famosi TESER ???????? I giubbotti anti proiettili, lo sappiamo che molti poliziotti specie in passato sono stati costretti a comperarseli ??? Vi sembra normale ?? e le volanti blindate ?????
    Dovrebbero avere vetture blindate e con motori Ferrari…….invece li vediamo viaggiare con Panda, Punto, Seat, Subaru,…al posto di macchine sportive di grossa cilindrata e vetri e portiere blindati adatti allo scopo…..!!!!!
    Vogliamo fare un confronto di che cosa dispongono i poliziotti americani come mezzi e attrezzature varie ::??
    I criminali non si trovano solo per strada ma anche in alto loco. I politici tutti vivono una contraddizione grandissima che è quella tra dare ciò che serve ai corpi di polizia e la paura che questi possano un domani rivoltarsi contro di loro essendo ben armati ed attrezzati e che li tengono a paghe miserevoli rispetto agli impegni e rischi a cui devono sottostare.
    Mio cuocero, poliziotto, ex PAI Africana, quando finita la guerra rientrò in Italia entrò nella POLIZIA DI STATO come autista di volanti.., quelle con la pantera nera per intenderci….., ebbene ad un incrocio, mentre andava di pattuglia investì un ubriaco in bicicletta improvvisamente sbucato da una via laterale. Venne condannato a risarcire i danni di tutto, alla macchina ed all’ubriaco, riconosciuto tale al momento dell’incidente, ebbene le volanti allora non erano assicurate….né i loro conducenti…sì avete capito bene !! Fù costretto ad una trattenuta sulla busta paga per 30 anni e quando morì aveva pagato il mese prima l’ultima rata…….ecco questa è l’Italia di ieri e oggi è ancora peggiore per quanto già detto sopra.
    Alla fine quando le cose dovessero mettersi male veramente, speriamo che tutti i corpi delle forze dell’ordine stiano con il Popolo e non con coloro che hanno mandato in malora il paese intero.
    WSM

    • La polizia di Stato è una delle più importanti istituzioni che abbiamo nel paese. Smilitarizzata, ha sempre rappresentato la parte migliore di noi. Io vado orgogliosa di questi ragazzi e di queste ragazze che difendono la vita democratica. Orgogliosa di mio padre che ne ha indossato la divisa. Poco importa la riconoscenza che ricevono dallo Stato. Loro sono il nostro avamposto di sicurezza e lealtà.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Articolo precedente

Rizzi: ma ATS di Bergamo non poteva investire 15mila euro in tamponi e non solo in consulenze legali?

Articolo successivo

I Giovani della Süd-Tiroler Freiheit: zona unica nazionale danneggia la nostra terra. Qui dovevano usare misure diverse