“Viene giù” il Nord. Frane, allagamenti, trombe d’aria. Come negli Usa

Un fine settimana di passione.

Riportiamo la cronaca, per capire che il cambiamento climatico non è quello che vediamo oltreoceano. E’ a casa nostra.

BELLUNO

La strada statale 51 ” di Alemagna” e’ stata provvisoriamente chiusa al traffico, in entrambe le direzioni, dal km 108 localita’ Fiames, nel territorio di Cortina d’Ampezzo (Belluno), fino all passo Cimabanche al confine con il Trentino Alto Adige. Causa dell’interruzione – spiega l’Anas – sono il Maltempo e l’esondazione del Landro nel territorio del comune di Dobbiaco ( Bolzano), che ha riversato sulla sede stradale materiale fangoso e detriti. La riapertura al transito, precisa l’Anas, sara’ possibile non appena le condizioni meteo permetteranno l’esecuzione della pulizia del piano viabile e la rimozione del materiale presente sulla sede stradale.

 

LECCO

Anas comunica in una nota che sulla statale 36 racc ” Raccordo Lecco Valsassina” e’ provvisoriamente chiusa al traffico in entrambe le direzioni. L’interdizione si e’ resa necessaria per l’allagamento della galleria Valsassina, nel territorio comunale di Lecco, a seguito delle forti piogge che hanno interessato la regione nelle scorse ore. La viabilita’ per Lecco e’ temporaneamente indirizzata sulla provinciale 62. Sul posto sono presenti il personale Anas e le Forze dell’Ordine per ripristinare la circolazione nel piu’ breve tempo possibile.

 

VARESE

“Sono appena partite due squadre” per ricercare il 38enne comasco cercatore di funghi disperso da ieri nel Varesotto, in zona frazione Monti di Pino, vicino al lago Delio nel comune di Maccagno con Pino e Veddasca, dopo essere stato travolto e trascinato via da un torrente ingrossato. Lo ha detto Stefano Gaiara, caposquadra dei vigili del fuoco di Varese, a Rainews 24. “Si tratta di una zona molto impervia”, ha spiegato, “al momento è impossibile effettuare la ricerca nel corso d’acqua per la portata del torrente, attendiamo il miglioramento delle condizioni”.

 

BOLZANO

Una coda di 10 chilometri si e’ formata ieri in serata sulla corsia nord dell’autostrada ‘A22 del Brennero’ tra Bolzano Nord e Chiusa/Val Gardena. La motivazione e’ legata a lavori urgenti dovuti al Maltempo. Nella notte su tutto il Trentino Alto Adige si sono abbattuti violenti temporali che hanno causato smottamenti, frane, allagamenti di scantinati ma anche di alcune strade cittadine. I corsi d’acqua, Isarco e Adige in particolare, sono tutti ingrossati e la situazione e’ monitorata dai vigili del fuoco. A Cles, in Val di Non, uno smottamento di terra ha colpito la carrozza del treno lungo la ferrovia Trento-Male’. Non ci sono feriti ma la ferrovia e’ interrotta. Nella zona di Madonna di Campiglio in provincia di Trento alcune frane hanno portato alla chiusura la Val Nambrone e la Val Genova bloccando diverse persone nei rifugi. Interrotta la strada statale 12 del Brennero all’altezza di Campodazzo (a nord di Bolzano) e la statale 51 Alemagna per esondazione all’altezza di Landro sulla tratta Dobbiaco-Carbonin.

 

GENOVA

Durante la notte si sono verificate in Liguria piogge costanti, soprattutto sul centro levante Brugnato (58 mm in 6 ore), Sesta Godano (55 mm in 6 ore), con celle temporalesche anche intense ma non strutturate: gli scrosci sono stati brevi. Nel complesso dall’inizio dell’allerta sono caduti oltre 250mm di pioggia nelle località più colpite, alle spalle di Genova.

 

TRENTO

Uno smottamento causato dalle forti piogge della notte ha investito una delle due carrozze del treno della ferrovia della Val di Non in Trentino. Non ci sono persone ferite. L’incidente si e’ verificato questa mattina a Cles, precisamente tra le due stazioni della citta’ trentina. I viaggiatori diretti a Trento sono stati portati alla stazione piu’ vicina a bordo della carrozza che non e’ stata danneggiata. La linea ferroviaria Trento-Male’ e’ interrotta.

 

TRIESTE

Forte l’ondata di Maltempo che ha investito da sabato sera il Friuli occidentale provocando difficolta’ e danni in diversi comuni. I piu’ interessati dagli interventi effettuati dai Vigili del fuoco a seguito della violenta perturbazione atmosferica, in prevalenza caratterizzata da forte vento, sono stati quelli della zona pedemontana della Destra Tagliamento: Aviano (22 interventi), Maniago (8), Polcenigo (4) e Budoia (4). Altri comuni colpiti: Montereale Valcellina, Vajont, Frisanco, Cavasso N., Clauzetto, Fanna e Tramonti di Sotto.

Immagine di apertura tratta dalla pagina fb di Feuerwehr Neumarkt

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

Assunzioni crollate del 43%, ma si parla solo di immigrazione

Articolo successivo

Callegari: In Veneto flagello biblico ma ancora Roma non dichiara stato d'emergenza