VIDEO – L’Ordine nazionale dei veterinari (Fnovi) in campo contro randagismo. “L’abbandono è un incubo. Oltre che un reato”

Di fronte all’allarmante e mai diminuita percentuale di abbandoni, la Federazione Nazionale Ordini Veterinari Italiani (FNOVI) ha voluto dare voce ai cani e ai gatti, firmando la sua prima campagna di sensibilizzazione dal titolo: “L’abbandono è un incubo. Oltre che un reato”.

Se da una parte sempre più italiani hanno accolto nelle loro case un animale da compagnia, una scarsa cultura del possesso responsabile – scelti di slancio senza la consapevolezza di che cosa esattamente significhi gestirli e prendersene cura – sta causando la crescita costante dei casi di abbandono. Proprio per questo motivo, quest’anno, abbiamo deciso di promuovere la nostra prima campagna volta a promuovere una cultura del possesso responsabile basata sulla conoscenza delle esigenze etologiche, delle best practice e degli obblighi di legge.” ha spiegato FNOVI in occasione della Conferenza Stampa di lancio della Campagna Sociale.

In quest’ottica diventa chiave la figura del medico Veterinario per supportare i proprietari di animali da compagnia non solo in caso di emergenza ma anche nelle scelte di prevenzione e cura, oltre a fornire le giuste indicazioni per comprenderne le esigenze, nella loro quotidianità, aiutando noi umani a metterci “nelle sue zampe”.

NelleSueZampe.it è il nuovo sito voluto da FNOVI per descrivere il concetto che guiderà una più ampia campagna educazionale e informativa che FNOVI condurrà nei prossimi mesi per aiutare chi vuole adottare un animale verso una scelta più consapevole e educare chi è già proprietario di animali a un rapporto più corretto e responsabile.

Di fronte all’allarmante e mai diminuita percentuale di abbandoni, la Federazione Nazionale Ordini Veterinari Italiani (FNOVI) ha voluto dare voce ai cani e ai gatti, firmando la sua prima campagna di sensibilizzazione dal titolo: “L’abbandono è un incubo. Oltre che un reato.”

Se da una parte sempre più italiani hanno accolto nelle loro case un animale da compagnia, una scarsa cultura del possesso responsabile – scelti di slancio senza la consapevolezza di che cosa esattamente significhi gestirli e prendersene cura – sta causando la crescita costante dei casi di abbandono. Proprio per questo motivo, quest’anno, abbiamo deciso di promuovere la nostra prima campagna volta a promuovere una cultura del possesso responsabile basata sulla conoscenza delle esigenze etologiche, delle best practice e degli obblighi di legge.” ha spiegato FNOVI in occasione della Conferenza Stampa di lancio della Campagna Sociale.

In quest’ottica diventa chiave la figura del medico Veterinario per supportare i proprietari di animali da compagnia non solo in caso di emergenza ma anche nelle scelte di prevenzione e cura, oltre a fornire le giuste indicazioni per comprenderne le esigenze, nella loro quotidianità, aiutando noi umani a metterci “nelle sue zampe”.

NelleSueZampe.it è il nuovo sito voluto da FNOVI per descrivere il concetto che guiderà una più ampia campagna educazionale e informativa che FNOVI condurrà nei prossimi mesi per aiutare chi vuole adottare un animale verso una scelta più consapevole e educare chi è già proprietario di animali a un rapporto più corretto e responsabile.

Con la campagna promossa da FNOVI per la prima volta non solo il cane, ma anche il gatto è protagonista.

Con la nuova campagna “L’ABBANDONO È UN INCUBO.”, FNOVI esprime un cambio di prospettiva, creando una forte immedesimazione, usando una regia in soggettiva, mantenendo una connotazione positiva.

L’abbandono gli animali comporta la dolorosa perdita di tutti i loro punti di riferimento familiari.

La campagna si articola in quattro episodi: due con un focus specifico sui cani, due con un focus specifico sui gatti. In tutti i video si parte dal punto di vista dell’animale che vive una grande felicità all’interno della propria famiglia. La narrazione di questi momenti di gioia e felicità quotidiana viene interrotta dall’esperienza traumatica dell’abbandono, che viene vissuto come un incubo tremendo. I video si concludono però con un lieto fine: i pet “si svegliano” e prendono coscienza che il loro abbandono è stato solo un brutto sogno.

Purtroppo, però, per tanti animali l’abbandono è una realtà. Scopo ultimo della campagna, che proseguirà nei prossimi mesi, è quello di informare i cittadini e rendere i proprietari sempre più responsabili e consapevoli, valorizzando il ruolo del medico veterinario come autorevole punto di riferimento non solo per la cura, ma per la gestione quotidiana del proprio animale.

Di fronte all’allarmante e mai diminuita percentuale di abbandoni, la Federazione Nazionale Ordini Veterinari Italiani (FNOVI) ha voluto dare voce ai cani e ai gatti, firmando la sua prima campagna di sensibilizzazione dal titolo: “L’abbandono è un incubo. Oltre che un reato.”

Se da una parte sempre più italiani hanno accolto nelle loro case un animale da compagnia, una scarsa cultura del possesso responsabile – scelti di slancio senza la consapevolezza di che cosa esattamente significhi gestirli e prendersene cura – sta causando la crescita costante dei casi di abbandono. Proprio per questo motivo, quest’anno, abbiamo deciso di promuovere la nostra prima campagna volta a promuovere una cultura del possesso responsabile basata sulla conoscenza delle esigenze etologiche, delle best practice e degli obblighi di legge.” ha spiegato FNOVI in occasione della Conferenza Stampa di lancio della Campagna Sociale.

In quest’ottica diventa chiave la figura del medico Veterinario per supportare i proprietari di animali da compagnia non solo in caso di emergenza ma anche nelle scelte di prevenzione e cura, oltre a fornire le giuste indicazioni per comprenderne le esigenze, nella loro quotidianità, aiutando noi umani a metterci “nelle sue zampe”.

NelleSueZampe.it è il nuovo sito voluto da FNOVI per descrivere il concetto che guiderà una più ampia campagna educazionale e informativa che FNOVI condurrà nei prossimi mesi per aiutare chi vuole adottare un animale verso una scelta più consapevole e educare chi è già proprietario di animali a un rapporto più corretto e responsabile.

Con la campagna promossa da FNOVI per la prima volta non solo il cane, ma anche il gatto è protagonista

Con la nuova campagna “L’ABBANDONO È UN INCUBO.”, FNOVI esprime un cambio di prospettiva, creando una forte immedesimazione, usando una regia in soggettiva, mantenendo una connotazione positiva.

L’abbandono gli animali comporta la dolorosa perdita di tutti i loro punti di riferimento familiari.

La campagna si articola in quattro episodi: due con un focus specifico sui cani, due con un focus specifico sui gatti. In tutti i video si parte dal punto di vista dell’animale che vive una grande felicità all’interno della propria famiglia. La narrazione di questi momenti di gioia e felicità quotidiana viene interrotta dall’esperienza traumatica dell’abbandono, che viene vissuto come un incubo tremendo. I video si concludono però con un lieto fine: i pet “si svegliano” e prendono coscienza che il loro abbandono è stato solo un brutto sogno.

Purtroppo, però, per tanti animali l’abbandono è una realtà. Scopo ultimo della campagna, che proseguirà nei prossimi mesi, è quello di informare i cittadini e rendere i proprietari sempre più responsabili e consapevoli, valorizzando il ruolo del medico veterinario come autorevole punto di riferimento non solo per la cura, ma per la gestione quotidiana del proprio animale.

Con la campagna promossa da FNOVI per la prima volta non solo il cane, ma anche il gatto è protagonista

Con la nuova campagna “L’ABBANDONO È UN INCUBO.”, FNOVI esprime un cambio di prospettiva, creando una forte immedesimazione, usando una regia in soggettiva, mantenendo una connotazione positiva.

L’abbandono gli animali comporta la dolorosa perdita di tutti i loro punti di riferimento familiari.

La campagna si articola in quattro episodi: due con un focus specifico sui cani, due con un focus specifico sui gatti. In tutti i video si parte dal punto di vista dell’animale che vive una grande felicità all’interno della propria famiglia. La narrazione di questi momenti di gioia e felicità quotidiana viene interrotta dall’esperienza traumatica dell’abbandono, che viene vissuto come un incubo tremendo. I video si concludono però con un lieto fine: i pet “si svegliano” e prendono coscienza che il loro abbandono è stato solo un brutto sogno.

Purtroppo, però, per tanti animali l’abbandono è una realtà. Scopo ultimo della campagna, che proseguirà nei prossimi mesi, è quello di informare i cittadini e rendere i proprietari sempre più responsabili e consapevoli, valorizzando il ruolo del medico veterinario come autorevole punto di riferimento non solo per la cura, ma per la gestione quotidiana del proprio animale.

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

Tempi supplementari per il governo

Articolo successivo

Censis, occhio alle fake news su pandemia e conflitto in Ucraina