Vicenza: pizzaiolo senza lavoro uccide i due cani e poi si suicida

di REDAZIONE

Un uomo è stato trovato da un passante poco dopo le nove di mattina in via Madonnina, ad Enego, nel Vicentino. Aveva un coltello conficcato nel petto. Poco lontano dalla vittima, appesi ad una cancellata con il guinzaglio, due cani di razza beagle impiccati. L’uomo, 41 anni, nella mattinata di sabato avrebbe deciso di farla finita ed è uscito di casa con i due animali. Una volta raggiunto un posto evidentemente ritenuto isolato a sufficienza, l’uomo ha ammazzato gli animali attaccando il guinzaglio ad un cancello e gettandoli giù. Tra le cause del suicidio con ogni probabilità c’è la perdita del lavoro avvenuta circa un anno fa. Il vicentino viveva assieme alla madre e e aveva lavorato come pizzaiolo in un locale del posto.

Print Friendly, PDF & Email
Default thumbnail
Articolo precedente

Suicidi per crisi economica, una tragedia causata dallo Stato

Articolo successivo

Immigrazione e crescita economica: l'Italia è lo zimbello d'Europa