Ventimiglia. Muore un agente, arrivano i rinforzi. Con questa tempestività, caro ministro, ci sentiamo ‎più tranquilli…

ventimiglia2

di ROBERTO BERNARDELLI – Dovevamo perdere un padre di famiglia, un onesto lavoratore per far capire ‎che al confine con la Francia la situazione è ‎fuori controllo.

Ed ora che Diego Turra, agente della Mobile di Genova, è morto per un infarto in seguito ai tafferugli creati dai “No Borders” per difendere I profughi accampati al confine, il Ministero invia i rinforzi.
E mentre la Francia ‎rispedisce al mittente (l’Italia)
i “gentili ‎visitatori”, noi non sappiamo ancora cosa fare.
Con questa tempestività, caro ministro, ci sentiamo tutti ‎più tranquilli…
Print Friendly, PDF & Email

1 Comment

  1. Tutti questi contestatori di stampo sinistro bisognerebbe buttarli fuori confine. Specialmente i “no border”, così capiscono sulla loro pelle a che cosa servono i “borders”. A loro spese, ovviamente.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Articolo precedente

Mattarella dice che l'Italia è meglio di come viene dipinta. Vedere per credere

Articolo successivo

Scusi, Bergoglio, ma l'immigrazione non è materia di fede