VENETO STATO: CON TOSI MUORE IL VENETISMO E L’INDIPENDENTISMO

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

Il congresso appena concluso a Padova che ha incoronato Tosi come nuovo segretario della Liga Veneta (ma si può ancora chiamare così?) ha segnato la fine della corrente venetista-indipendentista presente in Lega. Seppur debole, avevo resisto gli attacchi dei nuovi colonnelli amanti del tricolore e dell’unità d’Italia. Una corrente sensibile alle istanze indipendentiste e culturali venete, quelle che hanno fatto nascere la liga veneta per capirci e che oggi sono definitivamente sconfitte.

Bitonci, il candidato contro Tosi, ci ha provato a opporsi con un programma tutto veneto in cui evocava la secessione dall’Italia e dalla Lombardia. E’ stato sconfitto, di misura mi dicono, da chi acclama l’unità d’Italia, Napolitano e che non vuol sentire parlare di indipendenza per nessun motivo.

Ora ai lighisti, i leghisti possono stare dove sono, non resta che una valutazione politica seria: a cosa serve fare militanza e attività per un partito che va nella direzione opposta alla vostra?

Noi di Veneto Stato abbiamo aperto la via proponendo in maniera seria, credibile e realizzabile il progetto per l’Indipendenza del Veneto. A voi la scelta, se continuare a sognare in un partito che si è dimostrato oltre ogni modo inutile e inaffidabile, o realizzare in un altro il vostro sogno e nostro obiettivo: VENETO STATO!

Giacomo Mirto – Veneto Stato
www.venetostato.org

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

CONTO ALLA ROVESCIA: NOVANTA GIORNI PER SALVARE L'EURO

Articolo successivo

IL VERO PATRIOTA NON PAGA LE TASSE... E SE NE VA!