Veneto indipendente, avanti con tutte le proposte referendarie

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

L’1 e 2 marzo 2014 appuntamento con la storia! In questi due giorni la Lega Nord ha collocato oltre 400 gazebo in tutto il Veneto al fine di raccogliere le firme per presentare una petizione al Consiglio Regionale Veneto a sostegno dell’indizione di un referendum consultivo sull’indipendenza del Veneto.

Già 167 Comuni Veneti e le Amministrazioni provinciali di Padova, Treviso, Venezia e Verona hanno approvato l’ordine del giorno per sostenere il progetto di legge regionale 342/2013 per indire il predetto referendumIndipendenza Veneta, prima di altri, è stata fautrice e promotrice di tale iniziativa referendaria. Altri movimenti indipendentisti veneti e associazioni apartitiche (tra cui Veneto Decida) hanno indetto manifestazioni e intrapreso iniziative a sostegno del referendum per l’indipendenza del  Veneto.

Con l’indizione di tale referendum , si consente meramente al Popolo Veneto di esercitare il diritto di autodeterminazione, diritto “pre-politico” riconosciuto dal diritto internazionale cogente (ius cogens) e recepito dall’Ordinamento giuridico italiano!! L’iniziativa referendaria è già stata promossa in Scozia e Catalogna: le rispettive popolazioni infatti saranno chiamate alle urne rispettivamente il 18 settembre 2014 e il 9 novembre 2014.

L’auspicio è quello di vedere tutti i Veneti insieme, non più frazionati in tanti piccoli partiti e ideologie, ma uniti sotto un’unica bandiera: quella di S. Marco!

Damiano Minante 

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

Produzione industriale 2011-2013: l'Italia peggiore di tutti

Articolo successivo

Ex An e La Destra aderiscono al "Basta Euro" della Lega