Veneto: il Consiglio chiede al governo lo statuto speciale per la Regione

di REDAZIONE

Il Consiglio regionale del Veneto ha approvato, dividendosi, un documento di una riga e mezza da inviare al governo che esprime la richiesta che «le sia riconosciuto lo status di regione a statuto speciale».

L’ approvazione arriva al termine di due giornate di discussione sulla revisione Costituzionale che prevede il superamento del bicameralismo e la modifica del titolo quinto. La riformulazione sintetica dell’articolato documento concordato  tra i capigruppo (e sottoscritto da 10 gruppi su 12) è stata proposta da Piergiorgio Cortelazzo (Fi Veneto), Costantino Toniolo (Ncd), Federico Caner (Lega) e Leonardo Padrin (FI) e ha ottenuto 29 voti a favore: i gruppi del centrodestra più Idv e Udc.

Si sono astenuti Stefano Valdegamberi e Gustavo Franchetto, di Futuro Popolare, e Carlo Alberto Tesserin, presidente della commissione Statuto e primo firmatario della risoluzione unitaria. Contrario Pietrangelo Pettenò (Federazione della Sinistra veneta) che ha motivato il proprio ‘nò definendo «anacronistica» la richiesta di fare del Veneto una regione a statuto speciale. Non hanno invece partecipato al voto i rappresentanti del Pd, usciti dall’aula.

Print Friendly, PDF & Email

14 Comments

  1. Con 24 patrioti della neo R.V. rinchiusi nelle italiote patrie galere è aberrante il comportamento dell’intero CR.
    Questo, travolto dall’esito del referendum digitale, barcolla prima del definitivo ko. Puniti saranno dal popolo veneto Italiota anche tutti quei venetisti traditori che , nel generale disprezzo, si presenteranno in Veneto alle prossime elezioini locali.Le ultime indette dal potere romano occupante.! WSM

  2. L’italia non concederà MAI l’indipendenza al Veneto né tantomeno che sia una Regione a statuto speciale. In entrambi i casi Roma perderebbe tutto il sostegno monetario che le giunge e pertanto opporrà sempre un netto rifiuto. Se tutte le regioni passassero ad essere a statuto speciale e si tenessero il 90% dei soldi, con quali introiti Roma foraggerà tutto il carrozzone politico e burocratico statale ?
    Si fa prima ad ottenere l’indipendenza, che avere la regione a statuto speciale.

  3. Non capisco a cosa serva questo voto del consiglio regionale dopo il referendum del popolo veneto.
    Ormai li abbiamo scavalcati perché loro non si sarebbero mossi di un millimetro.
    Vogliono lo statuto speciale di autonomia….quale? Quello identico a quello dell’alto adige ?
    Ma se siamo in EUROPA e l’Italia come altri paesi hanno rinunciato alla propria sovranità (non abbiamo più la nostra moneta e la nostra banca centrale che batte moneta) a quale scopo non si dovrebbe poter diventare un paese indipendente anche se europeo ?
    Ci sono troppe domande da farsi e loro danno pochissime risposte..non ci siamo !!
    WSMS

  4. Devo ammettere che per quanto possa sembrare strano, anche fra i comunisti più trinaricuti, si può praticare qualcosa che si chiama coerenza. Bravo a Pettenò, di Rifondazione comunista, che ha dato una lezione a tutti gli altri!

  5. CHE CALO DI BRAGHE…!!!!!!!!

    CHE CALO DI STILE..!!!!!!!!!!!!!!!!!

    SERVI SEMPRE E MAI PIU’ LIBERI..???

    SENTENERI DA ANI LIBARI E DESO KO I KOMUNISTI KE APLIKA EA SO REIJON ROSSA VE FE CONVINSAR E DAVENTE’ SCIAVI SUI..?

    VERGOGNA..!!!!!!!!!

  6. sempre servi kuresti… kiedono al padrone … deliberate autonomamente e koinvolgete tutti i komuni! … siate almenio un po’ padroni di voi stessi !

    • non guardate a roma, ma volgete lo sguardo al vostro interno… DIALOGATE koi vostri Komuni e loro Amministrazioni… askoltate la voce silente ma profonda, dei cittadini veneti…

      roma è il nostro patibolo, l’italia il nostro karcere …

      dignità ed azione …

  7. l’idea che forza italia appoggi questa cosa dello statuto speciale mi fa venire i brividi …ma tantè che siamo con le pezze al culo ; i movimenti indipendentisti si sono alleati a e anche sputtanati …. non c’è molta scelta , almeno ci faccaimo mantenere dallo stato centrale e dalle regioni a statuto ordinario e diventeremo ancora pù odiosi agli occhi degli altri …

    Indipendenza veneta cosa fà ? qualcuno lo sa ?

  8. I coNiglieri del PD e chi ha proposto subdolamente di chiedere a Roma una modifica della Costituzione italiana x avere lo status di regione a statuto speciale

    … ben sapendo che x ottenerla dovrebbero essere d’accordo i tre quarti delle regioni italiane, quindi anche il SUD (quindi figuriamoci !!)

    spero che subiscano alle prossime elezioni una rovinosa sconfitta elettorale in Veneto.

    E’ nostro dovere informare i Veneti con i nomi, foto e partiti di quelli che si oppongono al democratico diritto di Autodeterminazione del popolo veneto ( i neofascisti rossi )

    • stesso discorso qui in lombardia PD e M5S si rifiutano
      di fare il referendum per lo statuto speciale.

      il lupo perde il pelo ma non il vizio. i nuovi comunisti rossi.

  9. Certo che quelli del Partito antiDemocratico si tengono in forma… a continuare a uscire e rientrare dall’aula!
    A parte ciò, la richiesta di Statuto Speciale sembrerà agli indipendentisti una boiata, meno di una medicina omeopatica o di un placebo per il Veneto, invece può essere una buona idea. Perchè tanto non verrà mai concesso (lo stesso vale per la Lombardia). Ma questo potrebbe essere un ottimo argomento per portare gli indecisi o contrari all’indipendenza (ancora ce n’è troppi) dalla nostra parte. Dicendo “vedete? Ci abbiamo provato con l’autonomia, ma ci trattano così”. Come Artur Mas, che dopo aver visto bocciato il nuovo Statuto della Catalunya ha rotto gli indugi e ha creato un cartello sovranista che ora è maggioritario.
    E comunque tutto è meglio della situazione attuale

  10. che ‘i 10’ di plebiscito mandino un avviso e invito a lasciare il Veneto entro 3 mesi in quanto persone sgradite a questi coNIglieri !

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Articolo precedente

Caro cittadino, scrivi e pensa ma fallo in soffitta

Articolo successivo

La tempistica quantomai sospetta degli arresti indipendentisti