NON SI TOLGONO LA VITA, E’ IL GOVERNO CHE LI AMMAZZA

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

Oggi, al programma “Uno mattina”, sento che i nostri artigiani e imprenditori del Nord si tolgono la vita e il governo piange lacrime di coccodrillo. Queste parole sono state pronunciate dai rappresentanti dell’associazione di categoria degli artigiani, “Confartigianato”.

Ciò che sta accadendo, mi permetto di dire, è colpa di un Governo incarnato da freddi individui calati dall’alto e monitorati da killers per affondare definitivamente questo paese e portare i cittadini a compiere l’estremo atto: togliersi la vita per la vergogna di non poter dare lo stipendio ai dipendenti e per il fallimento di una vita intera di lavoro onesto e di veri sacrifici.

Tutto ciò sta accadendo davanti ai miei occhi attoniti e la mia impotenza mi fa vergognare di essere italiano.

Tutto ciò esige una giornata di lutto nazionale.

Riccardo Mazzoleni – Segretario Unione Padana Alpina

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

NIZZA E SAVOIA, CITTADINI CONTRO LA TAV E CONTRO LA FRANCIA

Articolo successivo

UN ITALIANO SU QUATTRO E' POVERO E NON PAGA IMPOSTE