Unione nazionale consumatori ad Arera: Prioritario fermare extraprofitti su energia. Basta socializzare le perdite sui cittadini

“I continui cambiamenti relativi ai prezzi energetici impongono al Paese interventi veloci e costanti nel tempo. Per Udicon, l’Unione nazionale consumatori, la priorità è stabilizzare e regolamentare il mercato energetico con l’obiettivo di contenere la spirale inflazionistica ed evitare ulteriori distorsioni o compressioni del potere di acquisto dei consumatori”, lo ha detto l’Avvocato di Udicon, Dario Giordano, nel corso del suo intervento alle audizioni straordinarie convocate questa mattina da Arera.

“Per raggiungere tutti gli obiettivi è necessario lavorare sulla capacità della filiera di resistere alle tensioni internazionali, perseguendo la strada della diversificazione delle fonti di approvvigionamento”, continua l’Avv. Giordano.

“Le nostre proposte si basano tutte su meccanismi di compensazione dei diversi costi della filiera, come il price cap europeo, in grado di attenuare le oscillazioni dei prezzi; la lotta agli extraprofitti delle aziende energetiche e a qualsiasi meccanismo di socializzazione delle perdite finanziarie, già sperimentati nel passato e che si sono tradotti in maggiori costi per i consumatori. La crisi in atto può rivelarsi un’opportunità per compiere sul mercato scelte incisive. Solo in questo modo è possibile costruire una filiera energetica forte e stabile, in grado di far fronte alle tensioni geopolitiche e alle relative speculazioni collegate ad esse”, dichiara il Commissario Straordinario di Udicon, Martina Donini.

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

Non vorranno fare melina per portarci all'esercizio provvisorio, vero?

Articolo successivo

Due anni di Covid e ancora non si è capito che servono più infermieri? I cargiver lasciati soli