Una mano sa cosa fa l’altra? “Fontana fa ricorso contro criteri concordati in conferenza Stato Regioni”

Anziche’ sollevare conflitti con il governo, la giunta regionale lombarda pensi a frenare il virus. L’invito arriva dal capogruppo Pd al Consiglio regionale lombardo Fabio Pizzul e dal capo delegazione in commissione sanita’ Samuele Astuti. “Fontana – osservano in una nota – annuncia un ricorso contro criteri che sono stati concordati in Conferenza Stato Regioni, quindi anche contro se stesso. Non si capisce perche’ i criteri vengano messi in discussione solo ora che la Lombardia e’ finita in zona rossa. Evidentemente il nuovo corso imposto da Salvini non tiene conto della coerenza”. “Anziche’ sollevare conflitti con il governo, la giunta regionale dovrebbe interrogarsi su come frenare la diffusione del virus e garantire una ripresa in sicurezza della attivita’ limitando i ricoveri ospedalieri. Queste polemiche servono piu’ a far dimenticare la drammatica gestione della Regione Lombardia che a risolvere i problemi, servono piu’ alla Lega di Salvini che ai cittadini della Lombardia. Nessuno gioisce nel vedere la Lombardia in zona rossa, ma piu’ che chiedere di cambiare i numeri, va cambiata la gestione della pandemia da parte della Regione. Nonostante il rimpasto, ci pare che il copione non sia cambiato di molto”, concludono Pizzul e Astuti.

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

Conte vuole riformare il fisco? Bernardelli: Basta l'autonomia, presidente

Articolo successivo

'ndrangheta, operazione dal Sud al Nord. Se la politica si preoccupasse di bonificare casa nostra...