Un drone svizzero sul Quirinale?

comune luganodi MARCELLO RICCI 
Silvio Berlusconi, capace imprenditore e simpatica persona, la voglia di fare politica forse non l’aveva, era proteso a costruire edifici, televisioni ed altro, ma nel 1984 s’innescò un particolar tenzone, ovvero la guerra di Segrate con Carlo De Benedetti che forse non è ancora interamente chiusa. Prima molto tranquillo all’ombra di Craxi, poi molto preoccupato dopo il suo definitivo tramonto, entrò in politica nel 1994, i motivi sono noti come i sui successi e insuccessi. Che come imprenditore possa essere incappato in irregolarità amministrative e tributarie è credibile, ma quello che è quasi certo è che se non avesse fatto politica, non avrebbe subito le vicende giudiziarie arcinote, uniche e irripetibili per tempi e modi. Privato dei diritti civili, affidato ai servizi sociali, trasformato da colpevole a perseguidato. (1° atto) .
Resta in gioco come interlocutore politico di Renzi presidente del Consiglio e segretario del Pd, con i quale sottoscrive il Patto del Nazzareno” (mai reso noto). Renzi appunto, chi è?

L’ascesa verticale
Da sindaco di Firenze, proclamatosi “rottamatore, mercè Re Giorgio, assume il ruolo di presidente del Consiglio di un governo a cui partecipa una costola di Forza Italia, il Nuovo Centro Destra di cui è leader Angelino Alfano. L’ascesa in verticale del giovane Renzi , certamente molto capace nel proporsi e nel dialogare, è solo dovuta al ricambio generazionale o è dovuta all’occulto manovratore che vive in Svizzera e “conta” in Italia?
Abile la strategia per la nomina del Capo dello Stato, Renzi esclude dalla decisione Berlusconi. Non rientra nel Patto del Nazareno e sponsorizza Sergio Mattarella che sulla Legge Mammì, gradita a Berlusconi, non si pronunciò in modo positivo. Il destino di questo Paese è molto legato alle frequenze. Silvio voleva, apparentemente in nome degli equilibri (quali?) Giuliano Amato cresciuto anche lui alla corte di Bettino, ma è stato sconfitto. (fine del 2° atto)
Cosa farà il 12° Capo dello Stato? Una prima indicazione la forniranno le scelte dei suoi consiglieri. Concederà la grazia a Silvio? Poco probabile. Matteo Renzi continuerà a interloquire con Berlusconi? Se ne dubita. Troverà Silvio la strada per essere ancora un interlocutore politico? E’ uomo dalle mille risorse, ma se chi muove i fili è l’uomo di Lugano la partita è chiusa. Scacco matto. Ha dichiarato nuovo presidente di sentirsi cittadino tra i cittadini e a parte la questione delle frequenze, anche considerando l’attuale momento di difficoltà, rivedrà gli emolumenti dei giudici costituzionali in verità un “pochino” elevati e farà chiudere quel non edificante teatrino che porta tutti i giudici a pensionarsi come presidenti con tutti i privilegi che il ruolo comporta. Penserà agli esodati? Considererà il diverso impatto che avrà sulle pensioni il criterio contributivo? Valuterà il valore dei diritti acquisiti diversamente validi se decisi da categorie autoreferenziali che li hanno trasformati in privilegi o se maturati attraverso un duro e usurante lavoro?
Grazie Presidente Mattarella, per il tempo che ci dedicherà. Grazie Presidente, nella certezza di esaustive risposte.

Print Friendly, PDF & Email

1 Comment

  1. L’uomo che vive a Lugano e che muove i fili è un signore che continua a cambiare la sua residenza un po’ qui un po’ là da come si evince negli ultimi 15 anni.(forse Carlo De Benedetti vuole pagare meno tasse ed è alla ricerca del paese migliore).
    La Svizzera è il suo paese preferito chissà perché?
    Comunque se le notizie sono vere dal 2009 ha acquisito anche la cittadinanza svizzera.
    Nel 2010 ha trasferito la sua residenza civile a Dogliani (Cuneo). per far contenti anche gli Italiani, per un certo periodo di tempo
    Il 23 gennaio 2015 con l’apprezzamento della valuta Svizzera ha annunciato di aver trasferito la propria residenza civile e fiscale a Sankt Moritz, in Svizzera.(forse ancora per poter godere di un previlegio fiscale migliore),

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Articolo precedente

3 milioni di rimborsi pazzi consiglieri lombardi, la Regione non si costituisce parte civile

Articolo successivo

Nuovo presidente, requisiti usato sicuro per la casta. Ma il cattocomunismo piace agli Usa