Un anno di politica 2/ Febbraio, nasce l’era Draghi

E’ il mese dell’avvento di Mario Draghi a palazzo Chigi. Joe Biden si e’ insediato alla Casa Bianca da poco piu’ di dieci giorni e in Italia termina l’esperienza del Governo Conte II. Il tavolo del Presidente della Camera, Roberto Fico, per tentare di rimettere insieme la maggioranza Pd-M5s-Leu-Iv naufraga e il 2 febbraio il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, annuncia all’Italia: “Daro’ presto Un incarico non politico. Serve Un Governo di alto profilo”. Il giorno dopo il Capo dello Stato incarica Mario Draghi. Draghi ha in testa due cose: allargare il piu’ possibile il perimetro della maggioranza e accelerare al massimo sui vaccini.

2 FEBBRAIO: Fallisce il tentativo di rimettere insieme la maggioranza del Governo Conte II. Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, annuncia: “Daro’ presto Un incarico non politico. Serve Un governo di alto profilo”.

3 FEBBRAIO: Sergio Mattarella conferisce a Mario Draghi l’incarico di formare il Governo. L’ex Presidente della Bce afferma: “E’ Un momento difficile ma possiamo fare molto. Sono fiducioso che dal confronto con i partiti e dal dialogo con le parti sociali emerga unita’”.

4 FEBBRAIO: Conte non si mette di traverso, parla dietro Un tavolino a piazza Colonna, di fronte all’ingresso della Presidenza del Consiglio, e assicura: “Lavoro per l’Italia”. Il premier M5s non entrera’ pero’ nella squadra di governo di Draghi.

5 FEBBRAIO: Draghi apre le sue consultazioni. Arrivano i si’ di Pd, FI, Iv, Leu.

6 FEBBRAIO: Matteo Salvini dice si’ a Draghi: “Siamo a disposizione. Non poniamo veti. Non siamo per appoggi esterni”.

8 FEBBRAIO: M5s rende noto che saranno gli iscritti a votare sul governo Draghi sulla piattaforma Rousseau.

9 FEBBRAIO: Muore di Covid l’ex segretario della Cisl ed ex Presidente del Senato Franco Marini.

10 FEBBRAIO: Beppe Grillo spinge per il si’ a Draghi dopo l’assicurazione che ci sara’ il ministero per la Transizione ecologica. Il premier scegliera’ come ministro Roberto Cingolani.

11 FEBBRAIO: Gli iscritti M5s danno il via libera al nuovo Governo. Sulla piattaforma Rousseau l’ok a Draghi prevale con il 59,3%. Alessandro di Battista lascia il Movimento. 12 FEBBRAIO: Draghi presenta la lista dei ministri: 4 M5s (di Maio agli Esteri), 3 Pd (Guerini alla Difesa), 3 Lega (Giorgetti allo Sviluppo economico), 3 Forza Italia (Brunetta alla Pubblica amministrazione), 1 Leu (Speranza), 1 Iv (Bonetti) e alcuni tecnici (Lamorgese all’Interno, Franco all’Economia, Cartabia alla Giustizia).

13 FEBBRAIO: Giura il nuovo esecutivo. Draghi afferma: “Dobbiamo ridare fiducia al Paese e metterlo in sicurezza”. Conte: “Torno ad essere Un semplice cittadino”.

17 FEBBRAIO: Draghi parla al Senato e ribadisce la collocazione europeista e atlantista dell’Italia. “Il nemico comune e’ il virus, serve responsabilita’. L’euro e’ irreversibile. All’estero ci giudicano meglio di quanto ci giudichiamo noi”. Palazzo Madama vota la fiducia con 262 si’ e 40 no.

18 FEBBRAIO: La Camera vota la fiducia con 535 si’ e 56 no. Mancano all’appello i si’ di 31 deputati e 15 senatori M5s.

19 FEBBRAIO: Draghi e Biden esordiscono al G7 in videoconferenza. Per il premier italiano “l’accesso universale ai vaccini e’ Un imperativo non negoziabile”.

20 FEBBRAIO: M5s avvia il procedimento di espulsione per 15 senatori e 21 deputati che non hanno votato la fiducia al governo.

22 FEBBRAIO: Attacco armato a Un convoglio in Congo. Vengono uccisi l’ambasciatore Attanasio e il carabiniere Iacovacci. L’Italia chiede spiegazioni a Onu e Congo.

23 FEBBRAIO: Draghi in videocollegamento con gli altri leader Ue sull’emergenza covid: “Nessuno si salva da solo”. Primo incontro a palazzo Chigi tra Draghi e Salvini.

24 FEBBRAIO: Il Governo Draghi ha 39 sottosegretari. Per i servizi segreti viene nominato Franco Gabrielli, ex capo della Polizia e direttore dell’Aisi.

25 FEBBRAIO: Consiglio europeo in videocollegamento. Draghi all’attacco sui vaccini: “Nessuna scusa per le aziende inadempienti. Dobbiamo accelerare. Sui tempi per i vaccini servono certezze”.

26 FEBBRAIO: Draghi sostituisce il capo della Protezione civile: Fabrizio Curcio al posto di Angelo Borrelli. 27 FEBBRAIO: Il Governo annuncia l’obiettivo di vaccinare 19 milioni di italiani ogni mese.

28 FEBBRAIO: Beppe Grillo riunisce il gotha M5s. Si comincia a parlare di Giuseppe Conte come leader del Movimento. Davide Casaleggio non partecipa alla riunione.

 

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

L'Inps si interroga: ma i pensionati all'estero esistono davvero?

Articolo successivo

Vecchie regole sulla quarantena superate, altrimenti si torna in lockdown. Pregliasco: non avrebbe più senso