Tutti zitti e Draghi. Perché nel centrodestra solo la Meloni denuncia la follia del cashback?

“Se il Presidente incaricato vorra’ intervenire cancellando tutte le nefandezze fatte dai giallorossi per eliminare il denaro contante avra’ il sostegno di Fratelli d’Italia e, senza dubbio, di tutto il centrodestra che nel 2018 ha messo nel programma la battaglia per il contante libero”. Lo scrive su Facebook il presidente di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni. “Si moltiplicano a dismisura i casi di persone che fanno microtransazioni per accumulare punti col meccanismo del cashback, facendo lievitare enormemente i costi delle commissioni bancarie in capo agli esercenti – aggiunge – Le categorie piu’ colpite da questo fenomeno sono i benzinai, dove i furbetti dei rimborsi vanno a fare benzina al distributore automatico facendo piccole transazioni pochi centesimi alla volta, nella speranza di ritirare il premio cashback. Questo meccanismo, che costa agli italiani 4,7 miliardi dei loro soldi, e’ stato congegnato da quei fenomeni di Pd e M5s, con il chiaro intento di foraggiare la moneta elettronica per far fare cassa alle banche che la gestiscono. Una follia – sottolinea – che abbiamo denunciato a Mario Draghi e su cui si e’ espressa in modo contrario anche la Bce.

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

Domenica la seconda giornata della Scuola Quadri di Grande Nord

Articolo successivo

L'Europa condanna l'Inps: ha violato diritto alla proprietà privata