Trionfo indipendentista in Catalogna. Impariamo…

Con il 76,7 per cento dei voti scrutinati, il Partito socialista catalano (Psc) risulta il piu’ votato con il 23,6 per cento dei voti (33 seggi) alle elezioni parlamentari per la Generalitat spagnola. Seguono, stando ai dati ufficiali, seguono i partiti indipendentisti Sinistra Repubblicana di Catalogna (Erc) con il 21,3 per cento (33 seggi) e Uniti per la Catalogna (JxCat) con 19,5 per cento e 32 seggi. Il partito anti-sistema Candidatura di unita’ popolare (Cup) e’ al 6,6 per cento (9 seggi), mentre En Comun Podem, raggruppamento di forze di sinistra tra le quali Unidas Podemos del vicepremier, Pablo Iglesias, e’ di poco al di sotto del 7 per cento (6,9) conquistando 8 seggi. Sul fronte di centrodestra si assiste allo storico sorpasso del partito di estrema destra Vox, con il 7,8 per cento dei voti e 11 seggi conquistati in Parlamento, sul Partito popolare (Pp) fermo al 3,7 per cento (3 seggi). Da segnalare, inoltre, il crollo di Ciudadanos che dal 25,3 per cento conquistato nel 2017 cala drasticamente al 5,5 per cento, ottenendo 6 seggi.

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

La Lega: priorità è il Nord... Ops. Prima Alitalia

Articolo successivo

Tutto pronto per riaprire gli impianti di sci. Hotel pronti. Speranza ordina di non ripartire 12 ore prima. Ristoratori: ci disprezzano