Toscana, crociata contro i medici no vax. E anche il New York Time racconta ricorso dei 300 lombardi

“Ai medici che scelgono di non vaccinarsi contro il Covid “noi abbiamo mandato le lettere in cui intimiamo loro la vaccinazione e a quelli che faranno ricorso opporremo i principi in cui crediamo e che sono sanciti dalla legge nazionale, e ci comportiamo di conseguenza”. Lo ha detto Eugenio Giani, presidente della Regione Toscana, a margine della presentazione delle iniziative per i 100 anni dalla morte di Enrico Caruso.

In questi giorni anche il New York Times ha parlato del ricorso dei 300 sanitari lombardi che rifiutano il vaccino, in attesa che il 14 luglio prossimo si pronunci il Tar.

Si legge infattti:

“Centinaia di operatori sanitari italiani hanno citato in giudizio le autorità sanitarie locali nel tentativo di evitare la sospensione dopo aver rifiutato di essere vaccinati contro il Covid-19.

Secondo il loro avvocato, Daniele Granara, lavoratori tra cui medici, dentisti e farmacisti hanno intentato cause nei tribunali di tutto il nord e centro Italia con l’obiettivo di impedire ai loro datori di lavoro di congelare i turni e di negare loro la paga per il rifiuto di farsi vaccinare.

“Credono che i vaccini non garantiscano sicurezza ed efficacia sufficienti”, ha affermato Granara. “Rappresento centinaia di medici di base con 1.000-1.500 pazienti ciascuno. Le autorità sanitarie li sospenderanno e lasceranno i loro pazienti senza assistenza medica, o spingeranno per cambiare la legge?”

Ad aprile, il presidente del Consiglio Mario Draghi ha firmato un decreto che consente alle autorità sanitarie di sospendere senza retribuzione qualsiasi lavoratore che abbia rifiutato un vaccino, dopo i focolai negli ospedali e nelle case di cura a lungo termine legate al personale non vaccinato.

Un rapporto del governo ha stimato che il 2% degli operatori sanitari in Italia non ha ricevuto il primo colpo, circa 42.000 persone su 1,9 milioni di professionisti.

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

Indipendentismo, chi lo ha messo in cantina?

Articolo successivo

Giustizia non è solo raccogliere firme referendum. Bernardini: Pannella parlava di Stato "delinquente", si sbagliava?