LO STATO USA GLI ELICOTTERI PER SFRATTARE I PASTORI

di GIANMARCO LUCCHI

I pastori sardi stanno conducendo una dura battaglia in difesa della loro sopravvivenza. Ogni tanto i media nazionali ne parlano, ma non approfondiscono mai fino in fondo. Che questa categoria di lavoratori abbia molto di cui lamentarsi lo abbiamo capito anche nelle scorse ore quando hanno partecipato alle proteste contro il presidente Napolitano. Ma per capire bene i loro problemi dobbiamo rivolgerci alla TSI, sì proprio la Televisione della Svizzera Italiana che qualche giorno fa ha mandato in onda il servizio che potete vedere qui sotto. Così apprendiamo che per sfrattare una famiglia di pastori di Terra Segata dalla loro fattoria perché non erano più in grado di pagare il mutuo una volta agevolato e ora schizzato negli interessi, lo Stato si è mosso in forze con gli elicotteri e con decine di poliziotti e carabinieri. E questo nonostante le banche che avevano concesso quei mutui agevolati poi cassati dall’Europa continuino a percepire i contributi pubblici concessi loro per erogare quei mutui, su cui adesso applicano interessi altissimi. Questa è l’Italia…

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

SPERONI VA A 320 ALL'ORA. LA GRANDE VITESSE DEL NULLA

Articolo successivo

SOMALIA: TRA PIRATERIA, FEDERALISMO E MILIZIANI ISLAMICI