/

Tempi bliblici per “sganciare” i nomi dei furbetti del Bonus. Inps parla ma in Commissione Lavoro. Boni: ricordiamocelo in cabina elettorale

di Davide Boni – Un’occasione persa per chiedere scusa, per sparire di scena con dignità. Invece no, l’apparente anticasta che doveva fare la rivoluzione, si chiude a riccio nella casta e aspetta che siano i tempi biblici della burocrazia a fare i nomi di chi ha preso i bonus per i poveri veri.

La sede infatti in cui sarà affrontato il caso dei deputati che hanno richiesto il bonus partite Iva, udite udite, sarà l’audizione del presidente dell’Inps in commissione Lavoro. In quella sede sarà dunque possibile per i deputati fare tutte le domande che ritengono al presidente Tridico sull’erogazione dei bonus, e dunque anche eventualmente sui nomi dei parlamentari beneficiari. L’audizione si svolgerà nelle prossime ore. E’ quanto spiegano fonti di Montecitorio. Neanche la dignità di alzarsi in piedi e dire: sono stato io.

Vi rendere conto poi della trafila Inps? Ponzo Pilato al confronto è un pivellino.

Davide Boni – Segretario Grande Nord Lombardia

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Articolo precedente

Rizzi (Grande Nord): Se magistratura vuole archiviare su Conte, a chi passa il cerino?

Articolo successivo

Fiscalità meno 30% per i dipendenti al Sud per sempre. Bernardelli: Basterà per attrarre le imprese se non c'è lavoro?