/

Swissleaks, “così le banche aggirano le regole per far evadere”. Italia? In testa

di REDAZIONEevasione 1

Si parla ormai di un “sistema industriale che opera per aggirare le regole”, spiega  Hervé Falciani, il tecnico che  ha rivelato la lista di presunti evasori fiscali clienti della banca Hsbc a Ginevra, e in un’ intervista al giornale economico italiano “Sole 24 Ore” promette nuove rivelazioni.

Ecco qua: “Abbiamo dato vita a una piattaforma internazionale per aiutare i ‘lanciatori d’allerta’”, e “siamo in contatto con persone che hanno fornito le prove di altri scandali che diventeranno di dominio pubblico e che riguarderanno anche la sfera bancaria”, spiega infatti Falciani. L’ex informatico della Hsbc illustra poi la strategia prossima ventura: “Stiamo lavorando con i sindacati francesi, con alcuni paesi africani e con le autorità del Belgio. Stiamo creando una rete internazionale che comprende anche la Spagna”.

Commentando la pubblicazione dei nomi della sua lista, Falciani dice che il suo “obiettivo non è mai stato quello di far conoscere i nomi ma di far capire che esiste un sistema industriale che all’interno delle grandi banche private opera per aggirare le regole. È un sistema che conosce molto bene le leggi e che proprio per questo riesce a evitarle. E lo fa a tutti i livelli”.

Quanto all’Italia, conferma che le regole “sono talmente complesse che rendono impossibile il contrasto all’evasione fiscale. I magistrati non hanno occhi per piangere e sono costretti ad archiviare le inchieste. Condoni e prescrizione sono state le due pietre tombali”.

Detto tutto.

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

La Cgia: la questione settentrionale? Dissolta dai politici. Il Nord si svena

Articolo successivo

Salvini (fin troppo) sicuro di sè: Alfano e i suoi non devono esistere. Intanto la Lega sbaracca