BONUS MILIONARI AI MANAGER: LA SVIZZERA VOTA IL DIRITTO DI VETO

di GUIDO BERNASCONI

La Svizzera starebbe rispondendo con un netto sì al referendum promosso dall’uomo d’affari Thomas Minder per mettere un limite agli stipendi dei top manager. Dai primi risultati tutti i Cantoni hanno accettato l’iniziativa e alcuni con punte oltre il 70%. Nel Vaud, tra gli altri, si calcola il 66,5% dei voti favorevoli, mentre nel Cantone di Basilea Campagna si è arrivati al 76,5%, nel Cantone Ticino si è raggiunto il 70,7% dei sì. L’iniziativa Minder sulle eccessive retribuzioni ai manager verrebbe così accolta, secondo l’istituto gfs.bern, con una proporzione del 68%.

Se arriverà il via libera all’iniziativa, denominata “salari abusivi”, la Svizzera dovrà dotarsi di norme che garantiscano agli azionisti un maggiore controllo sui compensi e i bonus dei top manager delle aziende quotate in borsa.

Gli azionisti avranno diritto di veto sugli stipendi e sui bonus milionari dei dirigenti delle aziende e quanti violeranno la legge rischieranno multe salate e il carcere. La nuova legge verrà applicata a tutte le aziende quotate alla Borsa Svizzera. L’iniziativa ha raccolto crescenti consensi tra gli elettori a seguito delle pessime performance di alcune aziende svizzere, a cominciare dal gigante bancario Ubs, accompagnate però da stipendi e bonus milionari per i manager.

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

Il Pd ha investito soldi per aprire diverse lavanderie

Articolo successivo

Dipendenti pubblici per sei ore sui siti hard. Il sindaco toglie Internet