Suedtiroler Freiheit: Finalmente c’è un treno per Vienna…

VIENNA
La Suedtiroler Freiheit si batte da anni per un collegamento ferroviario diretto tra Bolzano e Vienna nel Consiglio sudtirolese  e,  ultimamente, anche intrattenendo colloqui personali con il Ministro dei trasporti austriaco. Ora sta finalmente diventando realtà. Da domenica prossima, 15 dicembre 2019, ci sarà di nuovo un collegamento ferroviario diretto giornaliero con la nostra capitale Vienna, dice Sven Knoll, componente del Consiglio Provinciale per la Suedtiroler Freiheit.
Siamo riusciti a realizzare questo collegamento ferroviario diretto, così importante per i cittadini e per l’economia del Sudtirolo, tramite persistenti iniziative politiche.
Il collegamento ferroviario diretto da Bolzano a Vienna non è solo un segnale politico di solidarietà con l’Austria, nel vero senso della parola. Questo collegamento ferroviario diretto rende il Sudtirolo rapidamente raggiungibile con i mezzi pubblici per turisti, studenti e altri viaggiatori. Esso collega il Paese a snodi di trasporto internazionale senza cambiare treno e rafforza così l’attrattiva del Sudtirolo come luogo in cui vivere e fare affari. Anche il Tirolo Orientale beneficerà di questo collegamento diretto da Franzensfeste a Lienz.
Ora che siamo riusciti a realizzare questo collegamento ferroviario diretto, dobbiamo continuare ad ampliare e migliorare i nostri servizi. In particolare, la struttura tariffaria deve ancora essere migliorata, poiché il prezzo del biglietto attualmente previsto di 103 euro è troppo elevato.
Per il tragitto da Bludenz a Vienna (circa 610 km) il biglietto normale costa 77,90 euro. Non si capisce quindi perché si debba pagare un prezzo normale di 103 euro per il percorso più breve da Bolzano a Vienna (circa 590 km).
Le tariffe ÖBBB si basano su un prezzo fisso  a chilometro . Tale calcolo deve valere anche per il collegamento con Bolzano e non può essere aumentato artificialmente da “supplementi italiani”, che i viaggiatori devono poi pagare.
Il modo migliore per proteggere il clima è quello di promuovere trasporti pubblici veloci, comodi ed economici, che è una vera alternativa all’automobile. Questo è ciò che ci siamo impegnati a fare!
Comsigliere   Sven Knoll
Suedtirolr Freiheit

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Articolo precedente

43 miliardi di tasse per Babbo Fisco Natale. Scadenze fiscali bestiali

Articolo successivo

Basta accuse a Germania. E' Merkel che ci obbliga a mantenere forestali calabresi?