Spallanzani, mezzi pubblici a 80% non bastano. Scaglionare orari

Il sistema dei trasporti pubblici con la capienza all’80 per cento “non puo’ andare. E’ sbagliato. E’ un grave errore. E la ragione e’ molto semplice. In questo modo non si consente il rispetto della regola piu’ importante per prevenire il contagio da coronavirus che e’, e resta, quella del distanziamento sociale”. Lo dice in una intervista al Corriere della Sera Francesco Vaia, direttore sanitario dello Spallanzani. Adesso “vedo un’unica soluzione possibile: avere il coraggio di parametrare diversamente gli orari degli ingressi e uscite di scuole, uffici, fabbriche, negozi. In modo da avere uno scaglionamento reale”, ha aggiunto Vaia.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Articolo precedente

Vaccino sperimentale cinese sicuro in fase iniziale sperimentazione

Articolo successivo

Proroga stato emergenza, cosa cambia?