Spagna: contro la crisi si va a scuola di prostituzione

di REDAZIONE

In piena crisi, alcuni spagnoli sono pronti a fare qualsiasi cosa pur di trovare un lavoro. Anche corsi di prostituzione per entrambi i sessi che garantiscono una occupazione immediata. Il manifesto con le promesse lavorative è apparso per le strade di Valencia, in Spagna. Con più di un quarto della popolazione disoccupata, e un terzo che vive senza reddito, trovare un lavoro è diventata una necessità.

E l’iniziativa ha subito avuto successo. Già 95 persone, uomini e donne di tutte le età (da 19 a 45 anni) si sono iscritte all’Accademia del piacere, soprattutto uomini. L’impiego per chi arriverà a conseguire il diploma è ovviamente garantito nel settore della prostituzione. I diplomati diventeranno o futuri professori nei corsi dell’Accademia, o verranno occupati nelle case di appuntamento di Brandon Morales, sparse per Valencia.

Con il pagamento dell’iscizione, 100 euro, ci si può “allenare” a fare sesso per due ore al giorno per otto giorni con tanto di guida alla legislazione spagnola, alla storia della prostituzione e con annessa perfino una breve analisi economica del settore. Si va dalle lezioni teoriche al quelle pratiche, dalla storia del diritto e business a quella del Kamasutra, fino all’uso di giocattoli sessuali.

Il manifesto, che ha scioccato la comunità cattolica, è già oggetto di un’indagine penale per sfruttamento della prostituzione. I giudici non hanno però ancora considerato la formazione alla prostituzione come un crimine, anche perché il corso non è destinato ai minori.

FONTE ORIGINALE: http://affaritaliani.libero.it

Print Friendly, PDF & Email

1 Comment

  1. Aspettiamo una cosa del genere anche in Italia. Per evitare polemiche anticattoliche metto le mani avanti: in Italia la prostituzione è stata legale fino agli anni ’50 e fu tolta dai socialisti.
    La Chiesa, per quanto possa sembrare strano, non è contraria al bordello. Nel 1200 Tommaso d’Aquino lo indicava come un male necessario, una sorta di cloaca per i peccati sessuali di chi non era né sposato né abbastanza forte per essere casto. Chiamatelo scemo…

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Articolo precedente

Il "chirurgo" Monti: l'operazione è riuscita, ma il paziente è deceduto

Articolo successivo

Regione Lazio: Ipad pagati il doppio e monitor anche il triplo