Se un “Buonasera” è il tramonto dell’Occidente

Print Friendly, PDF & Email

2 Comments

  1. Borgoglione .
    Appena che gli han fatto capire che il governo italiano , non cristiano ma democristiano d’assonante familiarità in tango argentino , per il caro signor “buonasera “, complice probabilmente la bottarella sul parabrezza della papamobile in Colombia , ipso facto un’ esternazione d’equilibrato politichese in merito ai “posti disponibili “ con riferimento all’esigenza di disciplinare il fenomeno migratorio con piglio “di ragionevolezza” che anche ad uomini di buona volontá suona di ovvietà : “nello spazio fisico di un corpo non c’è ne può stare un altro” . La materia solida occupa uno spazio che non può essere occupato contemporaneamente da altra materia solida .
    L’esternazione servirebbe a mitigare l’aura di radicalismo estremizzato sull’accoglienza indiscriminata le cui conseguenze forzate oltrepassano la sopportazione sublimata di cristiana croce . Non vorrei sbagliarmi , ma il rischio calcolato più realistico del re , in ottica onda lunga , aria che tira elezioni Italia 2018 , osso in bocca al pueblo middle class di “fede” , dimostra , se mai ce ne fosse bisogno , l’adattiva configurazione del potere temporale della chiesa di Roma che inesorabilmente riallinea introspezioni eccessivamente creative del Pietro di turno , ( vedi Francy buonasera ) senza a bilancio di utile adeguato ( tipo allenatore di calcio che fa giocare la squadra tanto bene ma non vince ,arriva il dispiaciuto esonero) , miti consigli per mali estremi , estremi rimedi concausali forze maggiori , aleatorietá rimembranti Papa Luciani Amen .

  2. altrove leggevo che proprio un suo predecessore si adopero’ con tutta la sua possibilita’ dimagistero e politica a fermare l’avanzata dei turchi a danno della cristianita’ facendo coalizzare Polonia e impero Asburgico… 11 e 12 settembre anniversario della disfatta dei turchi alle Porte di Vienna… altro che prediche buoniste!!

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Articolo precedente

Indipendenza. Il ministro degli Esteri catalano: referendum si farà

Articolo successivo

Al Brennero l'8 ottobre per la doppia cittadinanza, italiana e austriaca