Se la sinistra a Roma dice: essere rifugiati non dà diritto alla casa

di CASSANDRArifugiati_per_sito_2

A casa nostra si chiama “precedente”: “Il fatto di essere in possesso dello status di rifugiati non mette nessuno automaticamente in condizione di avere dal Comune una soluzione abitativa se non alle stesse condizioni di ogni altra persona italiana o migrante”. Lo ha affermato Francesca Danese, assessore alle politiche sociali e abitative del Comune di Roma in merito alla prossima chiusura del centro di Via Scorticabove che ospita da anni rifugiati sudanesi.

E adesso?

Print Friendly, PDF & Email

1 Comment

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Articolo precedente

La banda dei falsari di euro: a Napoli il sequestro del secolo

Articolo successivo

Indipendenza Noi Veneto: e adesso preparare il referendum