/

Se il Sud cancella la via a Garibaldi

di Antonio GaudianoGARIBALDI STATUA

Abbiamo notizia che la Giunta del Comune di Limatola, in provincia di Benevento,  ha deciso di cambiare il nome di una strada prima intitolata a Giuseppe Garibaldi.

Cancellato l’eroe dei due mondi, la strada è stata intitolata a tal Bartolomeo Varrone, nato a Santa Barbara di Caserta nel 1758, parroco di Limatola e cultore di storia locale.

Che un’amministrazione comunale arrivi a cancellare il nome di Garibaldi da una strada, non è cosa da poco. Occorre grande preparazione storica; spiccata intelligenza; indomito coraggio: quello di andare ‘controcorrente’, contro la storiografia scritta e imposta dai vincitori, al fine di far valere e far emergere le verità storiche di un Sud che non era Sud, ma che tale fu reso da un esercito di invasori che, con l’aiuto di organizzazioni criminali, si macchiarono dei più orrendi crimini, spesso contro popolazioni inermi.

Quante piazze, vie, Corsi e viali intitolati a Garibaldi, Vittorio Emanuele, etc. aspettano amministrazioni e sindaci culturalmente attrezzati e capaci che ne cambino il nome dedicandole a personaggi del Sud che di questo sono stati lustro e per questo hanno combattuto.

 

 

http://www.primapaginaitaliana.it/sanfedista-rubrica/item/10856-limatola-cancella-garibaldi.html

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

Rapporto Svimez sul Sud? La storia dice: avanti verso Lombardia sganciata da Italia

Articolo successivo

L'Interdetto di Venezia. La scomunica cattocomunista sul Nord tra tasse e sacrestia