Se il covid prova ad occupare anche Palazzo di Giustizia a Milano. Mancano norme per decidere il da farsi…

In Tribunale di Milano ci si interroga sul da farsi dopo gli ultimi casi di contagi al Sars-Cov-2 a Palazzo di Giustizia e, secondo quanto trapela, ai vertici degli uffici ci sarebbe “seria preoccupazione” per la situazione. Ieri un altro corridoio del quarto piano è stato chiuso per sanificazione, diversi dipendenti sono stati mandati a casa in isolamento, e nel pomeriggio è giunta la notizia del sesto pubblico ministero positivo al virus nel giro di pochi giorni.  Altri casi si segnalano tra i funzionari, anche negli uffici del giudice di pace. I vertici stanno studiando il da farsi, ma mancherebbero norme di riferimento per intervenire direttamente sulla problematica.

Lo Stato si incarta da solo. Nel frattempo chi attende giustizia e la fine di un processo aspetti in silenzio.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Articolo precedente

Autonomia, 10 miliardi se venisse applicata? Rizzi: E gli altri 53 che mancano per il residuo fiscale la Lega li lascia a Roma?

Articolo successivo

La pandemia ferma il lavoro ma non i cambi di gruppo in Parlamento. Anzi...