SE C’E’ UN’ALTERNATIVA, I CITTADINI NON SI ASTENGONO

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO:

 

Con i ballottaggi di domenica e lunedì, il tracollo della Lega è davvero completo.  Infatti il partito dell’indagata Bossi-family ha perso numerosi altri comuni, tra i quali spicca Tradate, città governata da una ventina d’anni dai padani, con i sindaci Dario Galli, prima, e Stefano Candiani, poi.
A questi aggiungiamo Cantù, Senago, Meda e Palazzolo: accogliamo questi risultati con viva soddisfazione, non tanto per la condivisione dei programmi di chi ha vinto in quelle sedi, ma per la speranza che sia l’inizio di una rivoluzione culturale e fors’anche
politica. Lo speriamo fortissimamente.

Purtroppo però, la rielezione di Leoluca Orlando a Palermo, già cattivo sindaco di quella città negli ultimi anni della prima repubblica, e la conferma della sinistra a Genova, seppur con l’elezione del nuovo sindaco Doria, nonostante la pessima gestione dell’alluvione dello scorso anno, ci fanno temere che non sarà così. Il bipolarismo del Gattopardo rimane sempre in agguato.

Bisogna tuttavia sottolineare l’aumento dell’astensionismo, grosso segnale da parte degli elettori nei confronti della classe dirigente (politici e tecnici), aumentato ulteriormente per i ballottaggi, e le parole del nuovo sindaco, grillino, di Parma: se c’è un’alternativa, le persone preferiscono quella all’astensione.

Roberto Marcante – Luca Fumagalli – Piergiorgio Seveso
Ufficio Politico
Fronte Indipendentista Lombardia

Print Friendly, PDF & Email

3 Comments

  1. Ma invece di stare a questionare sull’ideologia del Fronte, perché non si lavora ad una confederazione autonomista lombarda che rafforzi Jesolo? E’ normale che un fronte articolato antistato abbia varie anime, da quella cattolica a quella pagana, da quella liberista a quella socialista. Basta avere un programma comune di pochi ma essenziali punti. E se siete veri politici, il,programma si può fare. Altrimenti, continuate pure a difendere le vostre soggette, il sistema ringrazia.

  2. Ma per piacere!!! ma l’avete visto il fronte??? parlan solo di santi e madonne e son degli invasati religiosi,guardate altrove!! Questi non faran mai niente per la lombardia,son dei gran pipparoli..e per altrove non mi riferisco all’antisemita sizzi (altro idiota) ma a Pro Lombardia Indipendenza.

  3. Chi dà spazio a un gruppo che usa come simbolo il logo dei cetnici serbi del partito “radicale” di Seselj responsabili di genocidi in Bosnia e nemici dell’indipendenza croata o è molto ingenuo o è colluso con questi loschi tipi.

Rispondi a Liberatore della patria Annulla risposta

Your email address will not be published.

Articolo precedente

E SE UNA CATASTROFE COLPISSE LA LOMBARDIA?

Articolo successivo

VENETO: CONSEGNATE ALLA REGIONE LE FIRME PER REFERENDUM