Sassoli: ci sono disperazione e miseria, subito cancellazione del debito

Cancellazione dei debiti accumulati dai governi per rispondere al Covid, Eurobond permanenti, nuovo Mes gestito direttamente dalle istituzioni europee e riforma dei trattati per eliminare il diritto di veto in tutti gli ambiti della politica dell’Unione. È questa la ricetta per uscire dalla crisi che il presidente del Parlamento europeo, David Sassoli, illustra in una intervista a ‘La Repubblica’. “Ci sono disperazione e miseria, iniziano ad aprirsi crepe sociali – dice Sassoli – quanto deciso fin è di estrema importanza e caratterizzerà l’Europa nei prossimi anni. Adesso però dobbiamo avviare una grande riforma per dare più governo e più sovranità all’Unione”. “È necessario – secondo il presidente Sassoli – rendere permanenti le emissioni di debito comune e creare un Tesoro a livello europeo. Abbiamo avuto un grande successo con i bond di Sure e avremo un grande successo con quelli del Recovery. È un modello da rendere definitivo. Con bond europei potremmo impegnare la Bce nel finanziamento della transizione ecologica, che è anche uno strumento della ripresa. Si tratta di un tema decisivo che potrebbe consolidare davvero l’Unione”.

 

Print Friendly, PDF & Email

1 Comment

  1. Strano ma vero. Finalmente qualcuno che dice una cosa intelligente.
    Non me lo sarei mai aspettato da Sassoli e nemmeno da qualche altro politico italiota.
    Il Covid-19 sta facendo entrare in moto alcuni cervelli che cercano nuove strade intelligenti per uscire dalla crisi economica che non ha ancora dispiegato totalmente i suoi effetti negativi.
    Aggiungerei se mi è consentito che non solo si dovrebbe mettere in atto quanto espresso dal Sassoli, ma anche che tutti i governi dell’U.E. dopo aver risanato le proprie economie con questo mezzo istituire una responsabilità personale dei capi di stato e di Governo nel gestire la cosa pubblica con raziocinio e lungimiranza. Senza questi due requisiti anche con quanto detto dal Sassoli non si andrà da nessuna parte perchè i politici sono bravissimi a spendere e sperperare, ma mai bravi e capaci ad amministrare bene.
    WSM

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Articolo precedente

Covid-19 Un giorno di digiuno contro la fame di informazione (su Taiwan). Grande Nord aderisce

Articolo successivo

Covid già a settembre, trovati anticorpi. Ma Galli: difficile pensarlo