San Marino, al via turismo vaccinale ma non per italiani: hotel più Sputnik

A San Marino, parte il turismo vaccinale che prevede con il pacchetto hotel piu’ iniezione di Sputnik per i vacanzieri che decidono di soggiornare sul Titano. Come riferisce il “Corriere di Romagna”, chi prenota nelle strutture alberghiere almeno sei notti potra’ prenotare la somministrazione del vaccino russo. Come riportato, le tempistiche prevedono la necessita’ di depositare la richiesta sette giorni prima dell’arrivo e acquistare le due dosi al prezzo di 50 euro. Al momento quest’opportunita’ non e’ consentita ai visitatori italiani mentre sono gia’ arrivate delle prenotazioni da Croazia e Germania e oltreoceano da Brasile e Argentina.

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

Avanti verso la Repubblica di Catalogna. Rizzi: anche la Padania non è un miraggio

Articolo successivo

Dl Sostegni bis taglia garanzie statali su prestiti