Salvini vuole fare il cancelliere Kohl. Unificare Nord e Sud. Come se fossimo la Germania

di STEFANIA PIAZZOgermania euro

La Germania dell’Est e quella dell’Ovest come termine di paragone per dire che loro ce l’hanno fatta in pochi anni a superare l’abisso economico.  Cosa che non è per nulla riuscita invece al Nord e al Sud dell’Italia. Ci vuole però provare Salvini, ponendosi sulla stessa lunghezza storica dello statista Kohl, cancelliere tedesco ai tempi della riunificazione. Una impresa, far cadere i muri dell’assistenzialismo, che non è riuscita al Pd, al governo delle regioni del Sud. Affermava qualche tempo fa la sinistra, attraverso Francesco Boccia, presidente della Commissione Bilancio della Camera:

“Mai come in questo momento, visto che il PD governa tutte le regioni del Sud, abbiamo verso il Mezzogiorno una responsabilità storica. 25 anni di programmazione dei fondi strutturali, dal 1989 al 2013, sono più che sufficienti per capire dove abbiamo fallito. Negli stessi anni in cui le due Germanie si sono riunificate il Mezzogiorno ha visto aumentare il divario dal resto del Paese. I piani nazionali, ben 11, oltre ad essere troppi in questi anni sono stati anche inadeguati e, per alcune regioni del sud le risorse comunitarie sono diventate sostitutive di quelle ordinarie”.

Troppo Stato, nessuna responsabilità di spesa. Riuscirà Matteo nazionale a realizzare come Kohl in meno di un decennio, il vero miracolo italiano?

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

Fratel Ettore sarà beato. Quanto la Stazione di Milano era davvero per i milanesi

Articolo successivo

Ancora gli orrendi Savoia?