FAMIGLIA CON DUE MAMME. SALVINI: NO LIBRO AI BAMBINI

di REDAZIONE

Non si è fatto quasi in tempo ad archiviare a Milano le polemiche sul libro ‘Piccolo uovo’ di Altan, in cui un uovo trova i genitori perfetti in una coppia di pinguini omosessuali, che un caso simile si appresta a ‘scoppiarè. Questa volta è il capogruppo della Lega a Palazzo Marino Matteo Salvini a segnalare le proteste di alcuni genitori per la presenza nelle biblioteche comunali di un testo su una famiglia formata da due donne che diventano mamme di un bimbo. Un testo di cui chiede al sindaco, con un’interrogazione, il ritiro. Il libro illustrato ‘Piccola storia di una famiglia’ racconta infatti la vicenda di Meri e Franci, che «volevano fare una famiglia proprio come un uomo e una donna», è scritto nel volume che prosegue con un viaggio in una clinica in Olanda dove Franci «si è fatta dare un semino» da cui nascerà Margherita che «ha due mamme» che sono «i suoi genitori». L’esponente del Carroccio, che nega ogni «bigottismo e integralismo», registra però «le decine di proteste di genitori» a proposito del libro, presente in numerose biblioteche comunali, «che vuole presentare ai bimbi come ‘nuova famiglià – spiega Salvini – l’unione di due donne». «Rispettando la massima libertà di scelta di ogni singolo» la Lega però chiede con una interrogazione al sindaco «se sia opportuno mettere in mano a bimbe e bimbi di 6 anni un testo come quello a noi segnalato» che per i ‘lumbard’ rischia di «aggiungere ulteriore confusione e dubbi anche nei più piccoli» e per questo sarebbe «inopportuno». Perciò, «ci aspettiamo che il Comune ritiri, o quanto meno riservi alla lettura di un pubblico più adulto – è la proposta – un libro come questo».

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

DAL1929 AD OGGI, CAUSA E CURA DELLE CRISI ECONOMICHE

Articolo successivo

CARLO PORTA, DUE POESIE IN LINGUA MILANESE