Sala: Non posso candidarmi alle regionali lombarde del 2023

 

 

“Non posso, più che non voglio, dopo di che il nome lo decideranno i segretari di partito”. Così il sindaco di Milano, Beppe Sala, a margine della conferenza stampa di presentazione per ‘Piano City Milano 2022’, rispondendo alle domande su una sua eventuale candidatura alle elezione regionali in Lombardia nel 2023 per il centrosinistra “È oggettivamente troppo presto e non sarebbe serio ma soprattutto non sarebbe in linea con quello che sono io”, ha detto Sala fuori dal Teatro della Scala.Rispetto ai nomi che circolano, come quello di Carlo Cottarelli, “lo sceglieranno i partiti”, ha precisato Sala aggiungendo che “immagino che una figura non legata a un solo partito possa andare meglio però dipende dalla figura”. “Io faccio il sindaco di Milano – ha chiuso Sala – se mi chiederanno una mano ovviamente farò la mia parte ma è una decisione che prenderanno i partiti, credo che non sia nel mio ruolo doverci entrare”.

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

Nessuno parla della crisi dei chip

Articolo successivo

Bologna solleva la questione dell'autonomia finanziaria dei Comuni. Sala si lamenta che Roma dimentica Milano. Ma a Roma che ci sta a fare la Lega?