Saccomanni: c’è più fiducia nell’Italia. Sì, verso il baratro…

 di TONTOLO

Questo Saccomanni sembrava una persona seria. Ex Direttore generale di Bankitalia, mi aveva fatto una certa tenerezza quando aveva perso la corsa a Governatore, battuto da quel Visco che fino un momento prima era un suo sottoposto. Poi è arrivata la un po’ scontata promozione a ministro-tecnico. E tuttavia tanto era silente a Bankitalia, tanto è costretto a dire amenità nel ruolo di ministro dell’Economia.

Sentite l’ultima, presa dalle agenzie:

Dopo l’approvazione della manovra sui conti pubblici in consiglio dei Ministri c’e’ piu’ fiducia nell’Italia. Lo ha detto il ministro dell’Economia, Fabrizio Saccomanni, secondo cui il giudizio “e’ confermato anche dall’andamento dei mercati: le aste sono andate tutte bene e lo spread e’ sceso sotto quello della Spagna”. Saccomanni, a margine dei lavori del Fondo monetario internazionale, ha difeso la necessita’ dell’intervento sui conti pubblici. Si tratta, ha sottolineato di “una manovra vera, che accelera quel movimento assolutamente percorribile se c’e’ stabilita’ politica e politiche macroeconomiche coerenti. Se il mercato vede che c’e’ un arco di tempo piu’ agevole per condurle”, ha aggiunto il ministro, “decide di conseguenza. Ora il cammino è più facile”.

Sì, caro Saccomanni, è più agevole il cammino verso il baratro…


Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

L’ultima fiamma di Loria: un’altra storia veneta

Articolo successivo

Immigrati: a migliaia scappano dall'Italia. Quelli regolari