Rocchetta contro lo Stato italiano: “Vi racconto come è andata in prigione”

di REDAZIONE

Franco Rocchetta, insieme ad altre 24 persone,  è stato arrestato nel famoso blitz del 2 aprile, che ha portato dietro le sbarre numerosi indipendentisti (non solo veneti), con l’infamante accusa di terrorismo.

Qualche giorno fa, è stato scarcerato (insieme a molti altri) e le accuse sono decadute.

Rocchetta, in questa intervista rilasciata a Treviso 24, parla del suo rapporto con i detenuti (era in cella con altre 5 persone e dormiva in un letto a castello), del trasporto in cellulare da Treviso a Brescia, un viaggio da brivido con le manette ai polsi e il timore che i sobbalzi del veicolo comportassero gravi traumi al capo.

CLICCA L’IMMAGINE E GUARDA L’INTERVISTA

Print Friendly, PDF & Email

11 Comments

  1. marcaurelio:trattasi,codesto soprannome,forse di ridicola contrazione di “marcaurelio”,grande imperatore romano di cui i dasèsupposti dscendenti ,credendosene gli eredi storici,credono di farne le veci per la “gloria di roma”…..parlando un po’ l’italiano e un poco il romanesco(“ve devo insegnà”….),ma al massimo sembrando,uomini e donne,simili a sabrina ferilli! così atteggiandosi,credono di poter dominare tutti i “barbari”….
    e,siccome le mie radici liguri sono antichissime e sono quindi discendente dai barbari,dico”w s.marco”!!!veneti,credeteci e affidate a lui,alla madonna e a Dio i vostri giusti desideri!

  2. Uno stato malvagio e predone ….
    Ahahahahahahahaha!!!!!!
    Ma quale film avete visto , non vi fate prendere in giro…
    Tutte chiacchiere da bar , in democrazia vince chi ha più voti , vince la maggioranza…
    Le minoranze non contano nulla ci vuole il 51% per comandare , il resto sono solo xchiacchiere che se le porta via il vento….
    Ve devo insegnà tutto…

    • BHè il Noto Parassita Romano Marcaurelio,almeno uno cosa giusta la dice ossia che in Democrazia la Maggioranza Vince.in Italia ,pero’ neanche con il 51% riescono a Governare,infatti stanno cercando di cambiare la legge elettorale.ao barbone non ci devi insegnare Niente a noi, insegna piuttosto ai tuoi compaesani come si fa la spazzatura differenziata ,che non sapete fare neanche quella .

  3. Sempre molto educato, gentile nei modi.
    Tagliente nei giudizi.
    Una brava persona.
    Con il suo a-plombe, però potrebbe essere molto più duro.

    Io, ad esempio, non farei troppe distinzioni su chi dà gli ordini e chi li esegue.
    Delinquente la testa e delinquente il braccio che esegue.
    In malafede entrambi.
    Se lo stato è l’avversario, lo è in ogni sua componente.

    E non ci sono scuse.

  4. Ho rispetto per Rocchetta, visto quello che ha passato, ma noto come, evitando di parlare di lombardi, intenda far rientrare i bresciani nella “nazione” veneta.
    Cosa assurda, ma non ne voglio discutere qua; riporto solo come si è espresso uno dei bresciani arrestati al momento della liberazione; all’uscita del carcere di Brescia, rivolgendosi alle TV presenti, ha esclamato questo: “Padania libera, indipendente e sovrana!”.

  5. Malgrado la mitezza dei Veneti, i magistrati “taliani” sono riusciti a creare dei martiri veri.
    Se Crozza fosse un uomo vero ne avrebbe di materiale per le sue sceneggiate, ma lui preferisce fare il buffone di corte dei potentati della sinistra “taliana”.
    Adesso mi sento ancor più veneto e sono contento che nelle mie ascendenze e nella mia famiglia non vi sia traccia, a memoria d’uomo, di gente estranea.
    Un nonno e tre zii hanno dato la vita per questo stato da farsa e mio padre l’ha scampata per una peritonite che l’ha bloccato prima dell’imbarco (nave affondata senza superstiti).

  6. Ho appena ascoltato l’intervista a Franco Rocchetta. Non ho parole, solo un groppo in gola. Un grande abbraccio a lui, e a tutti gli INDIPENDENTISTI che hanno subìto tale terribile esperienza. Colpevoli di volersi affrancare da uno STATO MALVAGIO E PREDONE. Vi ringrazio per il prezioso documento. W SAN MARCO!!!!!!

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Articolo precedente

Anpi Veneto contro i venetisti e il loro raduno: veri campioni di libertà!

Articolo successivo

Oggi la XXXV edizione della "Marcia dell'indipendenza senese"