Rizzi: Vergogna, la Camera non abolisce le botticelle e nega garante nazionale animali. No a permesso per la morte del caro pet. Politica senza pudore

di Monica Rizzi – Nel silenzio più totale la politica derubrica i diritti degli animali all’ultimo posto delle priorità. La Commissione Bilancio ha negato il divieto alle botticelle, le vecchie e superate carrozzelle che obbligano i cavalli sotto tutte le stagioni a trasportare turisti in centro a Roma, in particolare. Una tradizione che tradizione non è e che non ha nulla a che fare col rispetto della vita animale. Lo stesso dicasi per altri emendamenti che chiedevano alla legge di bilancio di consentire un permesso per gravi ragioni di salute del proprio animale.

Non è bastato all’intergruppo parlamentare alla Camera nato per tutelare i diritti del benessere animale e dell’ambiente chiedere di introdurre dei principi fondamentali per rispettare anche il nuovo dettato costituzionale che ha inserito gli animali, appunto, nella carta fondamentale della nostra democrazia.

Come Grande Nord, movimento che ha nel proprio statuto indicato di essere pet friendly, supporteremo sempre e ci batteremo sempre per la difesa e la tutela di chi non ha voce.

Qui per ulteriori approfondimenti, volentieri condividiamo il pezzo apparso ieri su la nuova padania e che ribadisce la nostra posizione. Indietro non  si torna.

Monica Rizzi, responsabile organizzativo federale Grande Nord

POLITICA NO PET FRIENDLY – Divieto di botticelle? La Camera respinge. E nega anche il Garante nazionale per i diritti degli animali. No al permesso per assistere i propri quattrozampe malati. Sono “cose”

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

Sale il disagio sociale. Inflazione, bollette, tassi...

Articolo successivo

Inchiesta Qtar-Europarlamento, congelati i beni della vicepresidente