Rizzi ha ragione. Dov’è il Nord?

Riceviamo e pubblichiamo in replica al pezzo https://www.lindipendenzanuova.com/scandalo-autostrade-rizzi-il-nord-non-ha-niente-da-dire/

Già, dov’è il Nord ? Sono più di mille giorni che l’Italia che conta, ossia quella che tiene in piedi questo sgangherato Paese guidato da incompetenti e…(censura), attende le decisioni che contano. E’ un percorso molto più accidentato di quanto si pensasse: ci si è messo di traverso pure “er covide 19”, che è comunque meno deleterio della cialtroneria governativa e delle trame del sottobosco politico meridionale . Quando l’autore della Cloaca Maxima si accinse al suo progetto mai avrebbe pensato che un giorno essa avrebbe contenuto i destini dello stivale. Ma ciò non dovrebbe scoraggiare chi, a nord del 47° parallelo si batte per non cadere vittima dei miasmi capitolini e delle mire dei cattocomunisti, apertamente schierati coi nemici della democrazia. Cosa trattiene il Nord dal far valere le proprie ragioni sulla base di quanto previsto dalla Costituzione ? Giustamente Monica ricorda a tutti noi, ma in particolare ai responsabili politici del Nord, che nella capitale i parassiti sono costantemente al lavoro e tramano per ostacolare il processo di autonomia e minarne la realizzazione. Bisogna mettere da parte le beghe di bottega, se ve ne sono, e dedicarsi anima e corpo alla realizzazione del sogno di coloro che bramano solo di poter vivere in pace, lavorando e godendo dei frutti del proprio lavoro.

firmato J. da Brivio

 

Print Friendly, PDF & Email

1 Comment

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Articolo precedente

Entro dicembre Trump annuncerà ricandidatura per 2024

Articolo successivo

Covid-19 Un giorno di digiuno contro la fame di informazione (su Taiwan). Grande Nord aderisce