Rizzi e Boni (GN): Conte non ci piace ma i soldi li ha portati a casa

zzi e Davide Boni – In un panorama politico di incapaci a destra e sinistra, Conte, piaccia o no (a noi no), l’ha portato a casa l’accordo UE per questo paese fallito. Al di là degli urlatori di mestiere, questo è un risultato impensabile fino a qualche tempo fa. Ora invece di starnazzare dovreste controllare bene come verranno spesi ed indirizzati questi soldi, fenomeni.

Poi resta sul tavolo il nodo vero: la riforma del Paese, in macroregioni. Un Paese federale, di autonomie e competenze dei territori a partire dal residuo fiscale. Le questioni aperte sono queste.

Tutto il resto sono chiacchiere sovraniste.

A chiarimento: Conte non fa gli interessi del Nord, anzi lavora contro il Nord , lavora per l’itaglia, quindi contro gli interessi della Lombardia; ma l’accordo concluso in Europa, è, a parere nostro, buono , poteva essere meglio sì, servirà al Nord ? In parte sì crediamo. È un buon statista, Conte ? Non crediamo , come ho detto non ci piace , sta di fatto che il Nord è Europa, i nostri mercati sono lì, ci misuriamo con quelle realtà, non con Tunisi. Ma l’Europa, in questo momento ci da i soldi , Roma No. Dobbiamo restituirli e ci controllano come li spendiamo? Mi sembra il minimo è quello che vorremo succedesse anche qui, tra Nord e Sud . Ma dire ora che questo accordo è una fregatura, perdonate, vuol dire che non si ha altro da dire. È un po’ come lamentarsi della fidanzata che se trascurata finisce a letto con un altra. Oppure va di moda il benaltrismo. Qualcuno dice ci voleva ben altro, ma mai ci dice cosa. Cosa fatta capo A , per cortesia economisti dell’ultima ora astenetevi.

Monica Rizzi Segretario Federale Organizzativo Grande Nord

Davide Boni Segretario Grande Nord Lombardia

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Default thumbnail
Articolo precedente

Mancano i soldi, Paese a rischio emergenza sociale

Articolo successivo

Infermieri lasciati soli. Il documento choc