Il Pd crea la corrente “Giovani Turchi”, calpestando la storia Armena

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

“Sono rimasto allibito, è l’unica parola adatta,” dichiara Rixi “nell’apprendere che il PD ha ufficializzato una sua nuova corrente interna denominata Giovani Turchi. Per chi non lo sapesse i veri Giovani Turchi furono il partito al potere nel crepuscolo dell’Impero Ottomano, oggi Turchia, che tra il 1915 ed il 1918 effettuò il primo genocidio internazionalmente riconosciuto del XX secolo, cioè il genocidio armeno. In tale tragico evento vennero barbaramente assassinati circa un milione e mezzo di persone di etnia armena, la cui unica colpa era quella di essere nati Armeni. Né più né meno di un’anticipazione dell’olocausto ebraico della Seconda Guerra Mondiale.

A tutt’oggi il Governo turco, e sottolineo il Governo e non il popolo turco, semplicemente nega che tale orrendo crimine sia avvenuto ed anzi punisce con il carcere chi in Turchia osa solo parlarne, a differenza della gran parte della comunità internazionale che ha ufficialmente riconosciuto tale crimine come genocidio. Nella fattispecie l’Italia con un voto della Camera dei Deputati del 17 novembre 2000, sulla scia del Parlamento Europeo e dello Stato del Vaticano, ha votato una risoluzione che riconosce il genocidio armeno ed invita la Turchia a fare i conti con la propria storia.

Ma rimaniamo nell’attualità,” continua il Capogruppo leghista “infatti, se da un lato è moralmente obbligatorio continuare a ribattere la verità storica anche a rischio di scatenare l’ira di un Governo che rappresenta 75 milioni di musulmani, dall’altro è a dir poco imbarazzante che un partito politico che pretende di chiamarsi democratico permetta la costituzione di una corrente ufficiale che porta il nome dei colpevoli di un genocidio. O il PD prenderà immediatamente le distanze da un tale operazione oppure comeLega Nordnon potremo che dichiararci solidali conla Comunità Armenaitaliana nelle sue eventuali future azioni legali.

Infine” conclude Rixi “fa molto riflettere la concomitanza temporale di due avvenimenti, cioè la dichiarazione di Bersani di voler dare il voto a tutti gli immigrati non appena dovesse vincere le elezioni ed appunto la nascita dei Giovani Turchi Democratici, già presenti su facebook e legati a nomi importanti del PD. Anche per il maggior partito della sinistra italiana c’è un limite morale da non superare, e questa volta il limite è rappresentato dalla memoria di un milione e mezzo di innocenti massacrati.”

Edoardo Rixi – Capogruppo in Regione

Lega NordLiguria

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

Ma quale vita cara in Germania, ecco le prove in un video

Articolo successivo

Le balle che racconta Berlusconi son troppo grosse