RISI E BISI, LA CUCINA VENEZIANA E’ SERVITA A TAVOLA

di REDAZIONE

A metà strada tra un risotto ed un minestrone, i “risi e bisi” è una ricetta tipica della tradizione veneta. Ottima da gustare nel periodo autunnale ed invernale proprio perchè in questa stagione si trovano i piselli migliori, ingrediente principale di questo piatto, questa ricetta è in realtà perfetta anche d’estate: per renderli ancora più gustosa, potete mangiare i vostri risi e bisi come una minestra riposata, cioè servita tiepida e qualche ora dopo averla cucinata o addittura il giorno dopo.

 

Print Friendly, PDF & Email

3 Comments

  1. GNENTE DE PI’ BEO XE SCOVERXARE E PIETANXE VENETE DE NA VOLTA E TE’ FA’ DEVENTAR PICININ.
    GRAXIE VECIO STEFANO TE’ XI FORTE, VANTI CUXI

  2. Una curiosità: in quale emisfero vive l’autore di questo articolo? Nell’emisfero dei surgelati? Qui nella Venetia non si sono mai visti i “bisi” fiorire e fruttificare se non nella primavera! La tradizione voleva che il nostro Doge mangiasse “risi e bisi el di’ de Missier San Marco” (25 aprile, come ricordato dal simpatico cuoco) proprio perché in quel periodo i piselli rappresentavano una ghiotta primizia…
    Viva San Marco!

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Articolo precedente

RAPPORTO CIVITAS: L'ENERGIA EOLICA COSTA IL DOPPIO

Articolo successivo

GENTLEMAN COLLECTOR, RIVISTA PER GLI UOMINI D'UNA VOLTA