Regalo di fine vacanze: debito pubblico a 2 mila miliardi

di REDAZIONE

”Piu’ tasse=piu’ debito pubblico. Questa e’ la ricetta del governo Monti per i mali d’Italia. Sembra inverosimile che i professori non comprendano quanto fallimentare sia stato il processo che hanno avviato da quando sono alla guida del Paese”. Lo afferma il senatore della Lega e vicepresidente della Commissione per l’attuazione del Federalismo Fiscale, Paolo Franco commentando l’attuale situazione del debito pubblico italiano. “L’ultimo supplemento al bollettino statistico della Banca d’Italia -spiega il parlamentare della Lega – certifica tanto l’inarrestabile progressione del debito pubblico quanto quella del carico fiscale. Il primo ha raggiunto a giugno il record di 1.972,9 miliardi di euro, superiore agli 1.966,3 miliardi di euro registrati in maggio e agli 1.944,24 miliardi di aprile. Il secondo, ha condotto nelle fameliche casse dello stato, nel mese di giugno, ben il 5,8% in piu’ (pari a 2,1 miliardi) rispetto allo stesso mese dell’anno scorso”.

Con la progressione in atto è prevedibile che a fine agosto, inizio settembre si sfonderà il tetto dei 2 mila miliardi di euro di debito pubblico

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

Germania, a rischio il Fondo Salva Stati. Ma la Corte smentisce

Articolo successivo

L'Europa, la "foglia di fico" degli Stati che vi partecipano