Reddito di cittadinanza gialloverde, un altro sequestro su condannati per mafia

Dalle prime ore dell’alba, oltre 500 finanzieri del comando provinciale della guardia di finanza di Napoli, coordinati dalle procure di Napoli, Napoli Nord, Nola e Torre Annunziata, stanno eseguendo in diversi quartieri del capoluogo e nell’area metropolitana perquisizioni e sequestri per oltre un milione di euro nei confronti di soggetti, tutti condannati per il reato di associazione di tipo mafioso. Hanno falsamente autocertificato i requisiti per ottenere il reddito di cittadinanza.

Reddito che risale agli accordi del primo governo Conte, esecutivo gialloverde.

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

Germania chiede regole più pesanti per zone rosse in Europa. Chi rischia di più a casa nostra?

Articolo successivo

Ogni mese di ritardo sui vaccini costa 4,7 miliardi di euro in meno di consumi. Chi paga?