Radio Padania, via la Galanti imperversa l’alieno Lissoni. E questo è il nuovo?

di TONTOLO

Pulizie nei mezzi di comunicazione leghisti. A farne le spese sono finora state tre donne, una amica della Monica Rizzi, una portavoce del Marco Reguzzoni e l’altra – molto più illustre – è Renata Galanti. L’onnipresente voce stridula del Cerchio, il megafono di Gemonio, la regiura di una bidonata di associazioni più o meno fasulle che si alternavano a Radio Padania a parlare di tutto e di nulla. Epurato un tuttologo, ora però ne imperversa un altro ancora più tuttologo: è solo leggermente cambiata la predominanza degli argomenti principali. Da un allegro volteggiare di cagnolini, pietanzini e rimedi medici (tutti sovrastati dalla Galanti che non faceva parlare nessuno), oggi è tutto un serioso susseguirsi di dischi volanti, revisionismo biblico e allucinazioni collettive: il tutto mescolato a dotte interpretazioni politiche. Imperversa giorno e notte tale Alfredo Lissoni (che peraltro non compare sul poco aggiornato sito della Radio) che stordisce le vecchiette con agghiaccianti storie di gente rapita dagli alieni, che intervista scienziati e filosofi di chiara fama lissoniana che, tutti concordi, sostengono senza farsi scappare da ridere che i marziani sono fra di noi, che ci curano e che evitano di manifestarsi solo per paura di essere tassati da Monti. L’altro giorno intervistava nientepòpòdimeno che Margherita Hack, che svolazzava sicura nelle placide acque dell’animalismo un po’ alieno (prevalgono scodinzolanti creaturine azzurre) della nuova Lega, lei che della Lega (ma forse era la vecchia Lega…) ha sempre detto peste e corna. É proprio cambiata Via Bellerio!! Fra un Ufo e l’altro, questo ispirato emulo del Kolosimo discetta di alta politica e lo fa con l’ausilio di un altro tuttologo che sfoggia un pesante accento magrebino. Qualcuno sostiene che sia anche lo stesso personaggio che recita la nota sigla di una seguita trasmissione del mattino. É propria cambiata via Bellerio!! Ma se è questo il nuovo corso, fatto di marziani e marocchini, di tuttologi e fenomeni paranormali, tanto valeva tenersi la Galanti, che almeno era padana!

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

La tassa sulle bibite "dannose" è solo un modo per fare cassa

Articolo successivo

Tra Galli ed Oneto io scelgo di stare con entrambi