Quell’islam di pochi che vuol dettar legge a molti

islamico anti-occidentaledi MARCELLO RICCI – Allah akbar è il grido precede e accompagna sempre le ormai periodiche rituali stragi, attentati, omicidi che gli islamici radicalizzati compiono. Tutti i mezzi di comunicazione li  etichettano come azioni compiute da persone fuori di testa, psichicamente squilibrate.
Azione criminale e squilibrio mentale diventano un unicum. La follia  giustifica tutto. Non è così.
Nel Corano sono ben 123 i versi che obbligano a perseguire e uccidere gli infedeli. Un esempio sono la  sura 8.12:  “ istillerò il terrore nel cuore dei non credenti, colpite sopra il loro collo e tagliate loro la punta di tutte le dita”. Morte e tortura- e la sura 47.4 :” Quando incontrate gli infedeli uccideteli con grande spargimento di sangue e stringete forte le catene dei prigionieri”.
E’ altresì provato scritto e documentato che Maometto assassinò molti dei suoi avversari. Fece vendere donne e bambini come schiavi e fece seminare il terrore esattamente come oggi  fa l’Isis.
Profeta e Isis sono in perfetta sintonia. Verità inconfutabile come poche.  Ma il profeta non è il Corano.
Può essere il Corano depurato delle 123 sure che incitano a compiere azioni delittuose? Quale autorità può assumersi questo onere? Perché si dà spazio, anche politico, solo agli arabi, ai sauditi, e non alle comunità musulmane moderate, che non leggono il profeta come se fosse ancora vivo?
I musulmani, nel mondo sono oltre un miliardo e mezzo. Ecco la real politic.  Benedetto XVI ne è testimone.
I crimini commessi in nome del Corano vengono attribuiti a patologie sociali, mentali. Non ad un gruppo di potere, ricco che si sta imponendo su tutte le altre comunità islamiche, tagliate fuori dalla costruzione dei luoghi di culto…
Vietato  dire che le azioni compiute dall’Isis sono in perfetta armonia con i dettami coranici letti da una minoranza armata.
L’istigazione a compiere atti criminali è reato  e deve essere perseguito chi la propaganda.
Con l’accoglienza, gli sbarchi, la bomba demografica e lo ius soli ci si avvia ad essere un paese islamico come la Turchia di Erdogan.
C’è voglia di una dittatura islamica?

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

Sul sito di GrandeNord le istruzioni per fondare e aderire ad un Comitato

Articolo successivo

PROGETTI ACS, LA GENEROSITA’ DI UN ITALIANO CHE DONA UNA CHIESA AI CRISTIANI DEL PAKISTAN