Salvini supera Toninelli: Col Ponte sullo Stretto faremo la Palermo-Berlino

La Palermo-Berlino? Un’idea che neanche l’ex ministro Toninelli nel più grande spolvero poteva avere. ma poi vedremo perché.

E’ una fissa. Il ponte sullo Stretto è il primo dei pensieri del ministro delle Infrastrutture. E la sua nascita potrebbe essere entro due anni con il coinvolgimento dell’Ue. Lo assicura Matteo Salvini che parla del collegamento tra la Calabria e la Sicilia.

Già lunedì sarà in consiglio dei ministri, assicura.

“Nella manovra di bilancio che portiamo in cdm lunedì un altro ponte di cui si parla da 54 anni sarà un esempio del genio italiano perché, se sarà come sarà, sarà il ponte a campata unica più lungo al mondo. L’Italia tornerà un punto di attrazione”. Lo ha detto il ministro delle Infrastrutture, Matteo Salvini, parlando del Ponte sullo Stretto a margine della cerimonia di riapertura al traffico del ponte monumentale di Ariccia.

“Lunedì in cdm verrà riattivata la società stretto di Messina. Conto che in questa legislatura partano i lavori però serve anche l’Alta velocità. Nessuno può promettere un ponte in 5 anni con una campata unica di 3,3 chilometri con costi notevoli. Sarò il 5 dicembre a Bruxelles per chiedere che l’Europa faccia la sua parte, partecipi al finanziamento di un progetto che è europeo, quella non è la Messina-Reggio Calabria ma la Palermo-Berlino”. Così il ministro delle Infrastrutture, Matteo Salvini. Incalzato sui tempi, ha aggiunto: “Sicuramente” l’obiettivo è “partire con i lavori nell’arco di due anni, diamo un arco temporale”.

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

Autonomia differenziata. In agenda non c'è già più. Al massimo un'altra bozza dopo la bozza delle bozze

Articolo successivo

Pd in pappa. Fratelli d'Italia rampante. A chi la Lombardia?