Quattro italiani su dieci hanno paura di fare gli imprenditori

di REDAZIONE

Quattro italiani su dieci hanno paura di andare in bancarotta nel caso di avvio di una nuova attivita’ imprenditoriale. E’ quanto emerge da un’ analisi della Coldiretti, sulla base dei dati Eurobarometro pubblicati nel 2013, divulgata in occasione dell’assemblea di Rete Imprese Italia. A frenare l’apertura di nuove pmi in Italia concorre – sottolinea la Coldiretti – anche il rischio di perdere la proprieta’ o la casa (32%) mentre il 27% teme di non avere un reddito garantito.

Eppure – precisa la Coldiretti – quasi la meta’ degli italiani (44%) se potesse scegliere tra diversi tipi di lavoro preferirebbe impegnarsi in proprio piuttosto che essere dipendente di una azienda, una percentuale piu’ alta rispetto alla media comunitaria del 37%. Una tendenza confermata dal fatto che il 40% degli italiani desidererebbe diventare imprenditore nei prossimi cinque anni, nonostante le difficolta’.

Il sistema imprenditoriale italiano, fondato sulla piccola media impresa (Pmi), gode – sostiene la Coldiretti – di un’ alta considerazione sociale a livello nazionale con l’88% dei cittadini che lo ritengono importante per creare lavoro e il 78% che lo giudica positivamente perche’ realizza nuovi prodotti e servizi per il bene di tutti.

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

Giulio Andreotti ha mantenuto la promessa fatta

Articolo successivo

Forse è il momento di un movimento decisamente separatista