MICCICHE’: “I NO-TAV QUATTRO FIGHETTI, I FORCONI GENTE ONESTA”

di FABRIZIO LIONI

ROMA- “Sono molto amareggiato da questo governo che sta ignorando completamente i problemi del meridione. Tremonti, pur odiando il Sud, ci andava. Questi ‘tecnici’ lo snobbano, che è peggio”. Gianfranco Miccichè (nella foto), parlamentare del Pdl e fondatore di Grande Sud, nell’intervista alla Dire, parla della delusione per il governo dei professori e per come affronta le proteste in Italia.

Eppure c’è chi teorizza che con il governo dei ‘tecnici’ i politici non servano più…

“E invece è esattamente l’opposto. Questi tizi qui stanno dimostrando che non sanno che cos’è il Paese reale. Posso fare un ragionamento?”

Lo faccia, ma breve ….

“Vede, il motivo per il quale la maggior parte dei cittadini vuole tornare alle preferenze è proprio questo: vogliono gente che i voti se li vada a cercare in mezzo a loro, che conosca i problemi reali, non gente calata dall’alto che è lontana anni luce dalla vita di tutti i giorni”

Per lei Passera è lontano anni luce dalla gente?

“Da quella del sud sicuramente. Ho provato a spiegargli i problemi del mercato di Palermo. Lui mi guardava come se fossi stato un alieno. Questa gente saprà pure risolvere il problema dello spread ma non sa nulla degli autotrasportatori, o del tonno, che l’Unione europea vuole vietarci di pescare. E’ giusto che queste categorie abbiano il gasolio a prezzi ridotti al sud, altrimenti come fanno a competere con il resto del Paese? Al nord hanno le autostrade, noi no. Dicono che vogliono ridurre il gap, e allora che vengano sul territorio a lavorare seriamente. Monti e Passera preparino la valigia con lo spago e vengano in Sicilia”

Quindi di questo governo non si fida, gli voterà contro…

“Dipende se saprà cambiare prospettiva o meno. Noi abbiamo veramente ogni sorta di problemi. Dove abito io, vicino a Cefalù, non arriva ancora internet, eppure mi pare che questa dovrebbe essere l’Era del Web. Ad Agrigento hanno anche problemi più seri: una volta ogni quattro giorni manca l’acqua. Io vorrei che i ‘Forconi’ non esistessero, ma benedico Ferro, perché almeno attira l’attenzione. Vede, io odio quei quattro fighetti ricchi e impellicciati dei No-tav, ma il movimento dei Forconi invece è fatto da persone oneste, gente povera e che non c’entra niente con la mafia. Mi spiace per Napolitano, ma pare che l’unità che invoca esista solo sulla cartina geografica e che la tecnica del ricatto usata dai cittadini sia l’unica buona per farsi ascoltare dal governo”

Capitolo Comunali, a Palermo il sindaco Pdl non ha fatto una bella figura e se n’è andato… adesso vincerà la sinistra?

(Miccichè ride): Dire che la sinistra possa vincere lo vedo difficile. Del resto al sud vince solo quando il candidato non è veramente di sinistra, come De Magistris a Napoli, che non c’entra niente con il Pd. Noi abbiamo avuto delle lotte interne che non ci hanno aiutato, ma vinceremo ancora.

Fonte originale Agenzia Dire  www.dire.it

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

SASSELLO (SV): LA DEMOCRAZIA DIRETTA E' UNA REALTA'

Articolo successivo

L'IDIOTA IN POLITICA? IL SINDACO CHE VIETA IL LIBRO SCOMODO